Poesie d'amore di Catullo: le più belle - Notizie.it
Poesie d’amore di Catullo: le più belle
Sesso & Coppia

Poesie d’amore di Catullo: le più belle

catullo

Molte sono le poesie d’amore da dedicare alla propria metà. Catullo è uno dei grandi poeti latini che ha composto versi d’amore immortali: ecco i più belli.

Per conquistare una ragazza o anche solo per farle una dedica romantica in un giorno speciale, Catullo è di certo un asso nella manica. Poeta latino famoso per i suoi carmi in cui spaziava tra l’amore folle e tormentato per Lesbia e il dolore per i tradimenti di lei, Catullo ci ha regalato i versi d’amore più famosi di tutti i tempi. E se sono arrivati fino a noi e sono ancora famosissimi e amati non c’è da stupirsi. Non bisogna essere necessariamente dei latinisti per apprezzare i carmi di Catullo. Il sentimento del poeta per la donna amata era così forte da superare anche le barriere della traduzione. Molte sono le poesie struggenti ma anche quelle disperate e rancorose verso l’infedele Lesbia.

Immortali però sono quelle che testimoniano l’amore del poeta. Di seguito troverete una selezione delle più belle e romantiche.

Le poesie d’amore più belle di Catullo

Il carme più famoso è sicuramente l’85, conosciuto anche come Odi et amo (odio e amo). In soli due versi Catullo riesce ad esprimere tutta l’inspiegabile forza dell’amore che tormenta e strugge l’anima. Tra i carmi più conosciuti di Catullo non può mancare il 5, Da mihi basia mille (dammi mille baci). In questi dolci versi il poeta esorta l’amata Lesbia a vivere il presente e ad amarsi senza freni e scrupoli, dandosi mille baci, poi cento e ancora altri mille. Tra i più belli c’è anche il carme 87, in cui Catullo sostiene che nessuna donna, come la sua Lesbia, può vantarsi di essere amata così tanto e con fedeltà totale da un uomo. Il carme 109 è invece un speranza che le promesse d’amore di Lesbia siano imperiture e sincere.

Se volete dire alla vostra amata che nonostante tutto, litigi, imprecazioni e promesse non mantenute, il vostro amore è e sempre sarà sincero, il carme 92 è perfetto. Qui Catullo arriva a maledire se stesso se il sentimento che prova per la sua amata non dovesse essere sincero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche