×

M5S, fuori anche Veronica Giannone e Gloria Vizzini

Il Movimento perde altri due suoi membri. Si tratta di due deputate alla Camera, cacciate per aver violato le regole ed essere venute meno ai principi etici del gruppo.

Logo del Movimento 5 Stelle

Dopo l’addio di Paola Nugnes, il Movimento espelle due delle sue deputate alla Camera. Hanno più volte violato le regole e sono andate contro i principi fondanti del gruppo. Queste le motivazioni che si leggono sul Blog delle stelle.

Espulse due deputate del M5S: non rispettavano le regole

Dal 1 luglio 2019 Veronica Giannone e Gloria Vizzini non faranno più parte del gruppo parlamentare del Movimento alla Camera. Così hanno deciso i vertici del M5S che l’hanno annunciato attraverso un post sul loro blog. Le deputate avrebbero troppe volte votato in difformità dal Gruppo e sarebbero mancate alle votazioni finali di alcuni provvedimenti fondamentali. Decisiva anche la loro partecipazione a conferenze stampa lesive dell’immagine del Movimento. Inoltre da nove mesi si astenevano dalla restituzione forfettaria, a cui sono sottoposti per regolamento tutti i grillini eletti in Parlamento.

Il Movimento deve andare avanti compatto, come richiedono le regole e gli elettori.

Chiunque venga meno ai principi fondanti subirà una sanzione proporzionata alla gravità della situazione, si legge sul blog. E per le due donne l’espulsione è stata immediata. Sulla vicenda si esprime anche Aldo Curatella, consigliere comunale grillino più volte critico nei confronti del suo movimento. “Tutta la mia solidarietà a On. Veronica Giannone e On. Gloria Vizzini che, ad orologeria, vengono buttate fuori dal gruppo non appena espongono dei dubbi”, tuona sul suo profilo Facebook. Aggiunge inoltre che decine di parlamentari sono indietro con la rendicontazione e non hanno votato. Ma loro sono le uniche che esprimono criticità sul 5G, e forse è per questo che sono state eliminate.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche