Fondi Lega, Vannucci: Guardia di Finanza a casa del terzo uomo del Metropol
Politica

Fondi Lega, Vannucci: Guardia di Finanza a casa del terzo uomo del Metropol

Fondi Lega Vannucci
Fondi Lega Vannucci

I finanzieri hanno effettuato un sopralluogo nella casa di Suvereto, in provincia di Livorno, dell'ex banchiere Francesco Vannucci.

La Procura di Milano sta procedendo con gli accertamenti per chiarire la posizione di Francesco Vannucci, uno degli uomini coinvolti nello scandalo dei fondi russi alla Lega. Gli uomini della Guardia di Finanza hanno eseguito una perquisizione nell’abitazione di “nonno Francesco” a Suvereto, in provincia di Livorno. I finanzieri avrebbero chiesto di poter parlare con l’ex bancario, che vive con l’anziana madre. Ai cronisti che lo hanno raggiunto all’esterno della sua casa, l’uomo ha risposto con un no comment: “Grazie, buongiorno, preferisco non fare dichiarazioni”.

Fondi Lega, Vannucci: “Ero al Metropol”

Francesco Vannucci è stato identificato come il terzo uomo presente all’Hotel Metropol di Mosca, insieme a Gianluca Savoini, Gianluca Meranda e ai tre emissari del Cremlino. In quella stanza, secondo quanto svelano le registrazioni segrete pubblicate da BuzzFeed, avrebbero stretto un accordo tra Lega e Russia per un finanziamento illecito.

Vannucci ha rivelato, tramite una nota diramata alle agenzie di stampa, di aver partecipato all’incontro al Metropol “in qualità di consulente esperto bancario, che da anni collabora con l’avvocato Gianluca Meranda.

Lo scopo dell’incontro era prettamente professionale e si è svolto nel rispetto dei canoni della deontologia commerciale. Non ci sono state quelle situazioni diverse rispetto a quelle previste dalle normative che disciplinano i rapporti d’affari. Sono profondamente dispiaciuto di essere indicato, in modo a volte ironico, a volte opaco, con lo pseudonimo di ‘Nonno Francesco’. Così come sono profondamente rammaricato di dover, con questa mia nota, interrompere la privacy mia e della mia famiglia. Confido nella serietà della magistratura italiana per capire le chiare dinamiche di questa vicenda”. L’ex bancario ha aggiunto che “Matteo Salvini non era presente all’incontro ed escluderei che ne sapesse qualcosa“.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in "Lettere moderne" presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in "Lettere moderne", con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it, passando da un iniziale stage curriculare a una collaborazione, fino a entrare a far parte della redazione. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.