×

Elezioni anticipate, quando? Tre possibili date

Condividi su Facebook

La crisi di governo è ormai aperta e Salvini invoca le elezioni anticipate: ecco i possibili scenari.

Elezioni anticipate quando
Elezioni anticipate quando

La crisi di governo è ormai aperta. In seguito alle dichiarazioni del vicepremier Matteo Salvini e lo scontro a distanza con Giuseppe Conte e Luigi Di Maio, l’ipotesi che gli italiani siano chiamati alle urne molto presto, anche prima della fine del 2019, appare sempre più concreta.

Ma quando, si chiedono i cittadini, potrebbero essere indette le elezioni anticipate? Ecco i tre possibili scenari.

Elezioni anticipate, quando?

La data delle elezioni anticipate non dipende dalla volontà dei ministri ma dal Presidente della Repubblica. Solo dopo lo scioglimento delle Camere da parte del Colle, potrà essere fissata una data per le urne. Lo scioglimento avviene dopo che il capo dello Stato, tramite consultazioni, ha escluso la possibilità di creare un nuovo governo con le forze politiche già presenti a Camera e Senato.

Il voto dovrà avvenire entro 70 giorni dallo scioglimento del Parlamento, secondo quanto stabilisce l’articolo 61 della Costituzione. Un altro articolo, il numero 88, stabilisce che, prima dello scioglimento, il Presidente della Repubblica debba convocare i Presidenti di Camera e Senato. In seguito, il decreto di scioglimento viene pubblicato sulla Gazzetta ufficiale, a cui segue la riunione del Cdm per fissare la data delle elezioni.

Elezioni anticipate, le possibili date

Nel caso in cui il Presidente della Repubblica sciogliesse le Camere in questi giorni, le elezioni anticipate si potrebbero tenere nel mese di ottobre. La Costituzione stabilisce infatti che il tempo minimo per la chiamata alle urne è di 45 giorni (60, se si considerano gli italiani all’estero) dalla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta.

Di conseguenza, la prima data possibile sarebbe il 13 ottobre, in caso di scioglimento prima del 15 agosto.

Se invece Mattarella dovesse sciogliere le Camere più tardi, tra il 20 e il 22 agosto, le urne slitterebbero al fine settimana successivo, quello del 20 ottobre. Infine, nel caso in cui il decreto fosse pubblicato tra il 27 e il 28 agosto, la prima data utile sarebbe il 27 ottobre, giorno dell’approvazione della Manovra economica.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.