×

Salvini assente dal Senato, l’ex ministro diserta l’Aula da un mese

Matteo Salvini continua ad essere assente dalle votazioni del Senato, nonostante avesse promesso una dura opposizione in Aula al governo giallo-rosso.

salvini-assente-senato

Da quasi un mese, Matteo Salvini risulta assente dall’Aula del Senato, ufficialmente in missione ma in realtà perennemente occupato con la sua campagna elettorale. Con la votazione dell’8 ottobre sul taglio dei parlamentari è infatti riemersa sui mass media italiani l’antica questione dei deputati e senatori campioni di assenze in parlamento e tra questi colui che spicca più di tutti è proprio l’ex ministro dell’Interno. Al confronto con altri celebri assenteisti, Salvini infatti risalta perché fu proprio lui a minacciare una dura opposizione in Aula durante l’insediamento del governo Conte II.

Salvini assente dal Senato

Come riporta il settimanale L’Espresso citando dati ufficiali del portale OpenParlamento, dal giorno del voto di fiducia al governo giallo-rosso Salvini ha disertato tutte le successive votazioni del Senato. Il leader leghista è risultato sempre assente anche dal suo posto all’interno della Terza commissione affari esteri ed immigrazione, la cui unica riunione si è tenuta lo scorso 2 ottobre.

Quel giorno Salvini era sì al Senato, ma non per intervenire in commissione. Si trovava infatti ad un conferenza stampa sulla proposta di donazione del proprio 5×1000 alle Forze dell’Ordine.

Senatore in missione

Ufficilamente, le assenze di Salvini dall’Aula di Palazzo Madama sarebbero legittime in quanto conteggiate come missioni parlamentari. Secondo il regolamento del Senato infatti, un senatore in missione è: “Assente per incarico avuto dal Senato, il quale pertanto non viene computato ai fini della determinazione del numero legale”.

I senatori in missione sono colori quindi in viaggio per svolgere funzioni attinenti al ruolo ricoperto proprio in quanto senatori o membri di una commissione parlamentare. Oltretutto un senatore in missione, trovandosi ufficialmente al lavoro per il Senato, continua a percepire la diaria da parlamentare.

La campagna elettorale in Umbria

Eseguendo tuttavia un minimo controllo incrociato, tra i giorni delle votazioni e la bacheca della pagine Facebook di Matteo Salvini, emerge come il leader leghista fosse in realtà in viaggio per il Paese in piena campagna elettorale e non in missione da parlamentare.

Si sta infatti avvicinando la data delle elezioni regionali in Umbria (il prossimo 27 ottobre), dove Salvini spera di strappare la regione dalle mani del centrosinistra.

Nei mesi successivi saranno invece protagoniste l’Emilia Romagna e la Calabria, le cui elezioni si terranno rispettivamente il 26 gennaio 2020 e nel novembre 2019.


Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Caricamento...

Leggi anche