×

Il Decreto aprile slitta a maggio: saltato il cdm di giovedì 30

Condividi su Facebook

L'approvazione del Decreto aprile è stata rinviata a maggio: il governo sta discutendo ancora su alcune misure da inserire.

decreto aprile maggio

Il Decreto aprile contenente le misure economiche per fronteggiare la crisi causata dall’emergenza coronavirus sarà varato dal governo entro i primi giorni di maggio. Il Consiglio dei Ministri in programma per giovedì 30 aprile che avrebbe dovuto approvarlo ha infatti subito uno slittamento.

Decreto aprile arriva a maggio

Il provvedimento, che l’esecutivo aveva assicurato sarebbe stato esaminato entro la fine del mese di aprile è stato dunque rinviato al messe successivo. Stando ad alcune fonti il testo necessita ancora di qualche chiarimento e completamento, motivo per cui si è optato per farlo slittare. E’ invece probabile che un secondo Consiglio dei Ministri dia il via libera al decreto Semplificazioni, utile per far ripartire l’economia una volta finita la fase 1.

Tra le misure in discussione da parte del governo vi è il reddito di emergenza ma anche il fronte degli enti locali che fanno pressione per avere una maggior disponibilità di risorse. Va poi stabilito come aiutare i genitori che torneranno al lavoro ma avranno i figli a casa da scuola fino a settembre. L’ipotesi più probabile è quella di un rinnovo del bonus babysitter da 600 euro e della concessione di altri 15 giorni di congedi speciali.

Il ministro Gualtieri ha affermato che le disposizioni contenute nel Decreto aprile saranno “espansive e mai viste dal dopoguerra ad oggi“.

Si prevede infatti l’inserimento di ammortizzatori, bonus per gli autonomi, l’annullamento dell’Iva sulle mascherine e gli altri dispositivi di protezione individuale per tutto il 2020. E ancora aiuti alle famiglie, risorse a fondo perduto per le piccole e medie imprese.

Informativa di Conte alla Camera e al Senato

Proprio per parlare di misure economiche il Premier Conte ha annunciato che nella mattinata di giovedì 30 aprile 2020 terrà due informative urgenti. In particolare alle 10:00 sarà a Montecitorio e alle 12:30 a Palazzo Madama.

In entrambi i casi parlerà delle iniziative del governo per la ripresa delle attività.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.