×

L’Emilia Romagna non cambia idea: capienza al 100% sui treni regionali

Condividi su Facebook

La capienza dei treni in Emilia Romagna resterà al 100%: la decisione di Stefano Bonaccini in contrasto con la volontà del Governo Conte.

treni emilia romagna capienza
Capienza treni in Emilia Romagna al 100%

Nella giornata del 5 agosto il Premier Conte ha ribadito che con il nuovo Dpcm il distanziamento sui treni – così come su bus e metro – regionali e locali resterà in vigore: la capienza non sarà estesa al 100%. Una doccia fredda per Lombardia ed Emilia Romagna, le due grandi dissidenti di questa misura governativa.

Da sabato 1 agosto sono continue le querelle che coinvolgono anche il MiT e il Ministero della Salute. Il Comitato Tecnico Scientifico ha ribadito la propria posizione: “Sarebbe un rischio troppo grande, bisogna mantenere la capienza al 70-80%”. Eppure Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna, sembra non voler sentire ragione e ha spiegato come in terra emiliana sarà possibile viaggiare con una capienza del 100% ma solo da seduti.

Treni, in Emilia Romagna capienza al 100%

Ma le Regioni possono assumere decisioni autonomamente in merito alla capienza dei mezzi di trasporto su scala regionale? A sentire il MiT si direbbe proprio di sì. “Il Dpcm prevede che – ha detto la De Micheli – le Regioni abbiano la possibilità di stringere o allargare le misure di sicurezza, sulla base dei criteri valutati con il monitoraggio che le Regioni fanno sulla situazione epidemiologica.

Il ministero, invece, decide sull’alta velocità e più in generale sui trasporti interregionali, ma non è mai stato previsto il riempimento al 100%. Sono stati previsti modelli di protezione che spostavano dall’attuale 50-60% a un 75-80%”.

Dunque, per impedire a Emilia Romagna (e Lombardia) di avere una capienza al 100% sui treni regionali e sui trasporti locali, il Governo Conte dovrà attuare le maniere forti nel Dpcm di agosto non lasciando spazio – a differenza di quanto fatto fino a luglio – a decisioni autonome per le Regioni sul tema trasporti.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.