×

Dpcm: rimosso nella notte il riferimento al coprifuoco dei sindaci

Condividi su Facebook

Dopo le ire dei sindaci per la norma relativa al coprifuoco alle 21, il riferimento esplicito ai primi cittadini è stato tolto dal testo del Dpcm.

Dpcm 18 ottobre sindaci

Il testo del dpcm firmato da Conte nella serata di domenica 18 ottobre 2020 e riportato in Gazzetta Ufficiale ha subito una modifica rispetto a quanto illustrato dallo stesso Premier in conferenza stampa: la norma oggetto di cambiamento è stata quella relativa alla possibilità dei sindaci di istituire un coprifuoco alle 21 per evitare assembramenti.

Dpcm 18 ottobre: la norma sui sindaci

Così vi era scritto nell’ultima bozza circolata prima del punto stampa: “I sindaci potranno disporre la chiusura al pubblico dopo le 21 di vie e piazze dove si creano assembramenti, consentendo l’accesso solo a chi deve raggiungere esercizi commerciali o abitazioni private“.

Sindaci dpcm

Parole che lo stesso Conte aveva utilizzato nell’illustrare il provvedimento ai cittadini e giornalisti e che avevano scatenato l’ira di alcuni primi cittadini tra cui Virginia Raggi, Dario Nardella e Giorgio Gori.

Il loro rappresentante, Antonio Decaro, aveva sottolineato come la norma avesse il solo obiettivo di scaricare sulle spalle dei sindaci la responsabilità del coprifuoco agli occhi dell’opinione pubblica.

L’aveva inoltre definita una scorrettezza istituzionale minacciando di non partecipare più alle cabine di regia. “Non si possono fare riunioni e poi il governo non ha la forza per imporre e fa un finto coprifuoco“, aveva aggiunto.

E così, dopo le proteste, il testo è stato cambiato nella notte prima di essere firmato e pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Il riferimento esplicito ai sindaci scompare e, pur rimanendo implicito il fatto che saranno loro a disporre eventuali chiusure, si legge: “Delle strade o piazze nei centri urbani, dove si possono creare situazioni di assembramento può essere disposta la chiusura al pubblico, dopo le ore 21,00, fatta salva la possibilità di accesso, e deflusso, agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private“.

sindaci dpcm cambiato

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
calamiggnatto 57 e i suoi sgherri infami
20 Ottobre 2020 00:20

io sono testimone


Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Contents.media