×

Previsioni meteo domenica 18 marzo 2018

Penultima domenica del mese ed ancora le nuvole fanno da padrone su tutto il territorio italiano. Piogge e temporali interesseranno molte regioni.

Previsioni meteo domenica 18 marzo 2018

Previsioni meteo

Eccoci arrivati al 18 marzo ed abbiamo un’altra giornata caratterizzata da nuvole e da variabilità in quasi tutto il Paese. La mattina le precipitazioni interesseranno il Piemonte, la Lombardia, la Toscana il Lazio e la Campania. Nelle ore pomeridiane la pioggia avrà carattere intermittente su parecchie regioni e sulle isole maggiori. La sera piogge sull’area ionica. Presenti anche nevicate sulle alpi e sull’appennino. Andiamo ora ad esaminare nello specifico la situazione del meteo nelle tre aree geografiche.

Il Nord

La situazione metereologica al Nord prevede un cielo molto nuvoloso o coperto con associate precipitazioni da sparse a diffuse. Generalmente saranno deboli ed avranno carattere di rovescio o temporale sulle zone di pianura. Risulteranno più intense ed avranno carattere nevoso sulle aree alpine e prealpine del centro.

I fenomeni nevosi si avranno per quote al di sopra degli 800 metri. A partire dal pomeriggio ci sarà una parziale attenuazione sulle regioni alpine e prealpine dei fenomeni. Contestualmente ci sarà una intensificazione sul levante ligure e sull’Emilia Romagna. Sempre in queste zone presenza di precipitazioni diffuse con carattere di rovescio o di temporale.

Il Centro

Nelle regioni tirreniche del centro Italia la mattinata inizierà con molte nuvole o con il cielo coperto. Sulle regioni Adriatiche la nuvolosità risulterà estesa e medio alta con temporali e rovesci diffusi. La mattina i fenomeni saranno più intensi sulle regioni del Tirreno ma si andranno estendendo anche alle regioni Adriatiche nelle ore pomeridiane.

Il Sud e le Isole

La mattina sulle regioni tirreniche e sulle zone interne delle regioni Adriatiche addensamenti compatti.

Rovesci o temporali diffusi su queste zone che risulteranno più intensi sulle coste della Campania. Sul resto delle regioni meridionali ci sarà una generale copertura medio alta. A partire dalle ore pomeridiane la copertura medio alta aumenterà sensibilmente su tutto il settore. Di conseguenza ci sarà una intensificazione dei fenomeni su tutta l’area. Sulle regioni tirreniche i fenomeni saranno più intensi.

Temperature, venti e mari

Le temperature minime diminuiranno su tutto il paese ma sulle regioni meridionali tirreniche risulterà più marcato. Anche le massime diminuiranno ovunque e sulle regioni ioniche sarà più forte. I venti saranno forti dai quadranti occidentali sulla Sardegna e verso la fine della mattinata si attenueranno. Sulle regioni meridionali moderati occidentali ma si intensificheranno rapidamente dalla tarda mattinata. Sulla Pianura Padana deboli dai quadranti orientali e tenderanno a diventare moderati a partire dal primo pomeriggio.

Sul resto del territorio risulteranno generalmente deboli meridionali. Per quanto riguarda i mari risulterà da agitato a molto agitato il canale di Sardegna mentre il mare dell’isola sarà agitato. Il Tirreno centro meridionale e lo stretto di Sicilia da molto mossi ad agitati. Lo Ionio sarà molto mosso mentre il resto dei mari da mossi a molto mossi.

Scrivi un commento

300
Caricamento...

Leggi anche