Previsioni meteo venerdì 4 maggio 2018 - Notizie.it
Previsioni meteo venerdì 4 maggio 2018
Meteo

Previsioni meteo venerdì 4 maggio 2018

Previsioni meteo venerdì 4 maggio 2018

Anche in questa giornata pre week end farà da padrone il maltempo. Nuvolosità più o meno importante interesserà l'Italia con associate piogge.

Previsioni meteo

Continua anche in questo venerdì l’ondata di maltempo che sta colpendo l’Italia su quasi tutto il territorio. Nuvolosità con associati fenomeni che partiranno da semplici piogge per arrivare in alcune zone a forti temporali. I venti soffieranno moderati ma ci saranno in alcune zone dei rinforzi. I mari risulteranno agitati o molto mossi. Vediamo ora nel dettaglio la situazione meteo nelle tre aree geografiche.

Il Nord

Il cielo sulle regioni settentrionali risulterà molto nuvoloso o coperto con delle nuvole medio alte stratiformi. Sul Triveneto, il basso Piemonte e l’Emilia Romagna la nuvolosità sarà più compatta ed avrà associate piogge e temporali che andranno sa sparsi a diffusi. Sul resto delle regioni i fenomeni saranno più isolati.

Il Centro

Sulla maggioranza delle regioni peninsulari ci sarà la presenza di nuvolosità che porterà a piogge o temporali. Solo nelle ore serali si assisterà ad un leggero miglioramento.

Il Sud e le isole

Sulla Sardegna nubi compatte con la presenza di rovesci e temporali.

Questi fenomeni saranno diffusi e localmente anche di forte intensità. Sulle regioni meridionali il cielo si presenterà molto nuvoloso o coperto con precipitazioni che andranno da sparse a diffuse. Sulla Sicilia avremo la stessa situazione ma i fenomeni risulteranno più isolati. Solo nelle ore serali potremo assistere a dei miglioramenti in generale.

Temperature, venti e mari

Le temperature minime aumenteranno sulla Toscana e al Nord. Faranno eccezione il Veneto ed il Friuli Venezia Giulia dove invece avranno una leggera diminuzione. Diminuiranno anche sul Lazio e la Campania e rimarranno stazionarie sul resto del territorio. Le massime in diminuzione sul Triveneto, la Lombardia, il Lazio, la Puglia, la Campania e la Calabria settentrionale. Sul resto delle regioni aumenteranno. I venti deboli orientali sulle regioni del settentrione con la presenza di decisi rinforzi da nord est sulla Liguria e in special modo sull’area di ponente. Al centro peninsulare moderati dai quadranti orientali e verrà interessata anche la Sardegna settentrionale.

Al Sud moderati meridionali con la presenza sulla Sicilia occidentale di rinforzi. Sulla zona ovest della Sardegna moderati meridionali mentre sulla parte meridionale dell’isola avranno la tendenza ad assumere provenienza sud occidentale. Relativamente ai mari avremo agitati lo stretto di Sicilia nella zona Nord, il Tirreno meridionale e il mare e canale di Sardegna. Tutto il resto dei mari risulteranno molto mossi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche