×

Qatar 2022, l’Iran potrebbe rischiare l’esclusione: per l’Italia il ripescaggio è possibile?

L'eventualità dell'esclusione dell'Iran dai mondiali in Qatar potrebbe dare delle chances all'Italia in caso di ripescaggio? Cosa sappiamo.

Qatar 2022 Iran esclusione

La nazionale iraniana potrebbe rischiare l’esclusione dai prossimi campionati del mondo che si terranno in Qatar nei prossimi mesi. Nel corso della partita valida per la qualificazione tra Iran e Libano che si è disputata allo stadio di Mashhad, circa 2000 tifose in possesso di regolare biglietto non sono riuscite ad accedere all’impianto, venendo di fatto tagliate fuori.

Questo episodio ha portato la stessa FIFA ad esprimere preoccupazione per quanto accaduto. Non solo. Lo spettro di questa esclusione ha fatto affacciare i tifosi azzurri alla finestra nella speranza che un possibile ripescaggio possa permettere alla nazionale di Mancini di qualificarsi in extremis. La domanda che ci si pone è la seguente: si tratta davvero di una possibilità concreta per gli azzurri? Cosa sappiamo fino a questo momento.

Qatar 2022, l’Iran rischia l’esclusione? I precedenti

Non è la prima volta che viene sollevata la difficile questione della presenza femminile negli stadi iraniani. Già nel 2019 una tifosa si era data fuoco dopo essere stata scoperta mentre cercava di entrare allo stadio nei panni maschili. In ogni caso le autorità iraniane hanno annunciato che faranno chiarezza sulla vicenda a cominciare dal presidente Ebrahim Raisi che ha incaricato il ministro dell’Interno di avviare un’indagine. il procuratore generale Mohammad Jafar Montazeri in un suo intervento alla radio ha precisato che “se era permessa la vendita dei biglietti alle donne, bisognava trovare loro un posto adatto”.

Il comunicato di FIFA: “Chiesti alla Federcalcio iraniana maggiori chiarimenti”

Nel frattempo la FIFA ha espresso in un comunicato la sua posizione sulla vicenda:

“La FIFA ha appreso con preoccupazione che le donne non sono state ammesse alla partita di Mashhad ieri e chiede alla Federcalcio iraniana maggiori informazioni su questo argomento. La posizione della FIFA in relazione alla presenza delle donne alle partite di calcio in Iran è chiara: sono stati compiuti progressi storici, come esemplificato dalla pietra miliare dell’ottobre 2019, quando migliaia di donne sono state ammesse allo stadio per la prima volta in 40 anni, e più recentemente quando alcune donne sono state nuovamente ammesse alla partita di qualificazione alla Coppa del Mondo FIFA a Teheran a gennaio.

E la FIFA si aspetta che ciò continui, poiché non si può tornare indietro”.

L’Italia potrebbe essere dunque ripescata?

Se allo stato attuale prevedere il futuro non è possibile, è altrettanto vero che il ripescaggio dell’Italia sarebbe un’eventualità talmente remota da risultare quasi improbabile. In ogni caso l’articolo 6 del regolamento Fifa prevede che “Se una qualsiasi associazione si ritira o viene esclusa dalla competizione, la Fifa deciderà sulla questione a sua esclusiva discrezione e intraprenderà qualsiasi azione si ritenga necessario”.

Contents.media
Ultima ora