Quanto è alto il Monte Bianco
Quanto è alto il Monte Bianco
Viaggi

Quanto è alto il Monte Bianco

altezza del Monte Bianco

Quanto è alto il Monte Bianco e come si è arrivati a determinarlo? Ecco qualche informazione sulla cima più alta del nostro Paese.

Il Monte Bianco, situato nelle Alpi Nord-Occidentali al confine tra Italia e Francia, è famoso per essere il monte più alto d’Italia e uno dei più alti in Europa. Si trova in Valle d’Aosta e, da secoli, esercita un fascino potentissimo sugli amanti della montagna. Cosa sapete, voi, della nostra cima più alta? Ecco qualche informazione sulla vera altezza del Monte Bianco e qualche curiosità sulla sua storia.

Il Monte Bianco

Il Monte Bianco, come abbiamo visto, si trova nelle Alpi nord occidentali. È situato tra la Val d’Aosta italiana e l’Alta Savoia francese, esattamente tra Courmayeur e Chamonix. È risaputo che sia il monte più alto d’Italia, ma è in realtà anche la vetta più elevata di tutte le Alpi e dell’Europa centrale in generale. Si è aggiudicato, addirittura, un posto tra le sette sommità dell’intero Pianeta. Ma qual è la precisa altezza del Monte Bianco?

L’altezza del Monte Bianco

A scuola, negli anni ’80 e ’90, si insegnava che la quota del monte fosse di 4807 metri, mentre le nuove generazioni sanno che la cima, in realtà, è più alta di un paio di metri.

Queste variazioni stanno a testimoniare che le misure cambiano di continuo. Le ultime misurazioni effettuate dal National Institute of Geoghraphic, per esempio, hanno dato come risultato un’altezza precisa di 4808 metri e 73 centimetri. Le variazioni sono dovute al vento e alle precipitazioni: più si accumula neve in altitudine, più la calotta di ghiaccio posta a copertura del picco roccioso è di dimensioni maggiori. Qualche metro di differenza, dunque, è assolutamente fisiologico.

La storia del Monte

Fu lo svizzero Nicolas Fatio de Duillier, che, nel 1740, ne determinò per primo l’altezza. Per farlo, aveva usando il sistema trigonometrico: il primo calcolo aveva restituito un risultato di circa 4000 metri. Nel 1775 un altro matematico inglese, George Schuckburgh-Evelyn, usando lo stesso metodo, ebbe come risultato 4804 metri. Poi si iniziò a usare il barometro e il risultato cambiò leggermente. Per Horace-Bénédict de Saussure, nel 1787, l’altezza era di 4809,07 metri. Per il francese Auguste Bravais, nel 1844, 4810 metri.

Infine, per Henry e Joseph Vallor, nel 1892, 4807,20 metri. Seguirono altri metodi di misurazione, nel corso tempo, che diedero via via risultati sempre più precisi.

L’alpinismo sul Monte Bianco

Vista la sua altezza, è facile capire perché il Monte Bianco sia una montagna molto gettonata per quanto riguarda l’alpinismo internazionale. Intagliata da valloni dove si trovano tanti ghiacciai, è l’ideale per gli appassionati di questo sport estremo. La nascita dell’alpinismo, infatti, è legata proprio a questo monte, con Jacques Balmat e Michel Gabriel Paccard che ne sono stati i pionieri. La storia del monte, infatti, racconta da sola quella dei molti uomini che ne hanno sfidato l’altezza. Anche i meno abili, oggi, con le adeguate attrezzature e con guide esperte possono esplorare il Monte Bianco, ammirando il gioco di luci e colori della neve.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche