×

Reggio Emilia: non va a firmare per le nozze, lei lo picchia

A Reggio Emilia una donna ha picchiato l’ex che non si è presentato alla firma delle pratiche per le nozze. Era la seconda volta che ci ripensava.

default featured image 3 1200x900 768x576
Sposo fugge

Una singolare vicenda è avvenuta in questi giorni a Reggio Emilia, dove una donna siciliana di 38 anni della quale conosciamo solo il nome, Anna, ha picchiato davanti a numerosi testimoni l’ex fidanzato 30enne, Riccardo, perché lui non si era presentato in Comune per la firma delle pratiche delle nozze. In seguito ha invitato i presenti al pestaggio ad inviarle eventuali foto e video, in modo da poterli tenere per ricordo.

L’uomo, poi, è riuscito a fuggire.

La vicenda

Niente nozze

La donna ha raccontato ad alcuni quotidiani che quella non era la prima volta che l’ex mandava a monte il matrimonio in sei anni che stava con lei.

La volta precedente, quattro anni fa – dopo la “canonica” proposta di matrimonio in cui le aveva donato l’anello di fidanzamento – ci aveva ripensato dopo due mesi, annullando “tutte le prenotazioni, dal ristorante alla chiesa.

Poco tempo fa, però, si era rifatto vivo, ripetendole la proposta. La donna, ancora innamorata di lui, aveva deciso di perdonarlo e di accettare, ma quando ha visto che il fidanzato non si era presentato in Comune per le pratiche delle nozze, che avrebbero dovuto avvenire il 24 febbraio prossimo, non ci ha “visto più” , come ha detto lei stessa, perchè “stavolta sembrava tutto certo”. Ha già preso tante mazzate nella vita, sia per problemi di salute che familiari, in più ha un carattere che ha personalmente definito “vulcanico”, così, asciugate le lacrime – che ci sono state – ha deciso di affrontare l’uomo.

Il luogo

Lo ha fatto in un centro commerciale, i Petali, vestita da Catwoman: prima ha “intimato” all’ex di ridarle soprattutto il denaro che aveva anticipato lei per le nozze, poi lo ha bloccato e l’ha preso a calci e pugni. L’uomo ha cercato riparo dietro una donna della sicurezza dell’edificio, poi se l’è data a gambe.

L’ex fidanzata che aveva preso in giro, ha raccontato che lui è stato comunque fortunato, perchè se tutto ciò fosse accaduto al Sud, qualcuno l’avrebbe tenuto fermo “a disposizione” di lei. A Reggio Emilia c’è stato chi si è limitato a complimentarsi con la donna, dicendole che avrebbe dovuto picchiare di più il fidanzato imbroglione – il quale comunque sembra non aver niente di rotto -.

Anna è in fondo dispiaciuta per quanto è successo – “Se ci penso seriamente piango per ore”, ha detto -, ma ha deciso che “bisogna andare avanti”. Ha poi chiesto ad eventuali presenti alla scena, che abbiano avuto modo di fotografarla o di girare video, di mandarglieli, così da poterli tenere per ricordo. Il ricordo della sua “rivincita”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora