×

Russia, autobus travolto da treno sui binari: 19 morti

Condividi su Facebook

E' di almeno diciannove morti, di cui due bambini, il bilancio di un incidente avvenuto in Russia in cui un autobus è stato travolto da un treno sui binari.

Russia

E’ di almeno diciannove morti, di cui due bambini, il bilancio di un incidente avvenuto in Russia in cui un autobus è stato travolto da un treno sui binari. L’incidente ferroviario è avvenuto in particolar modo nei pressi della stazione di Pokrov.

Secondo una prima ricostruzione della dinamica di quanto successo, sembra che un autobus proveniente dal Kazakistan sia rimasto prima bloccato sui binari e poi successivamente travolto in pieno da un treno che era diretto a Nizhny Novgorod.

Incidente ferroviario in Russia

Almeno diciannove persone sono morte a causa di un incidente ferroviario avvenuto in Russia in cui un autobus è stato travolto sui binari da un treno. Tra le vittime, purtroppo, ci sono anche due bambini, che hanno perso la vita a causa dell’incidente, avvenuto in particolar modo nei pressi della stazione di Pokrov.

Oltre alle vittime, almeno altre cinque persone sono rimaste ferite e sono state trasportate in ospedale.

Secondo una prima ricostruzione della dinamica dello scontro, sembra che un autobus, proveniente dal Kazakistan, sia prima rimasto bloccato sui binari per un guasto al motore e successivamente travolto in pieno da un treno che era diretto a Nizhny Novgorod. I passeggeri del bus stavano tutti dormendo.

Alexander Kiryukhin, l’assessore regionale alla Sanità, ha dichiarato che secondo gli ultimi dati forniti, oltre ai diciannove morti, altre trentaquattro persone sono sopravvissute.

Il Ministro degli Esteri kazako, Anuar Zhájov, sulla sua pagina Facebook ufficiale ha scritto che secondo le informazioni più recenti, nell’incidentale ferroviario avvenuto in Russia c’erano in tutto cinquantacinque cittadini dell’Uzbekistan e due autisti, cittadini del Kazakistan.

I precedenti casi

Non è la prima volta che in Russia avviene un incidente stradale in cui rimane coinvolto un autobus. Lo scorso fine agosto, infatti, quattordici persone sono morte dopo che un autobus che trasportava un gruppo di lavoratori è finito in mare.

In quella occasione, l’incidente è avvenuto nel territorio di Krasnodar, con l’autobus finito in mare nella città di Volna. In quella circostanza, anche altre otto persone erano rimaste ferite.

Al momento dell’incidente, l’autista dell’autobus stava trasportando un gruppo di persone che lavoravano al porto di Volna per costruire un molo. Secondo quanto è stato raccolto dalle autorità russe, sul mezzo erano presenti in tutto trentotto persone. I quattordici lavoratori rimasti uccisi ed altri trentaquattro che invece sono riusciti a salvarsi grazie all’aiuto dei sommozzatori.

A luglio, invece, c’è stato uno schianto, sempre in Russia, tra un autobus e un autocarro. In quello scontro hanno perso la vita in tutto quattordici persone, tra cui anche due bambini. Secondo quanto ricostruito dai media russi, l’autobus era in viaggio da Samara, sul fiume Volga, a Izhevsk, circa 900 chilometri a est di Mosca.

Secondo una ricostruzione fatta dagli investigatori sul caso, sembra che l’autista dell’autobus sia rimasto accecato dai fari provenienti dall’altro veicolo. Dopo lo scontro, il bus si è completamente ribaltato e ha preso fuoco.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.