×

Sara Fattoretto racconta il suo nuovo album, “Limpida”

Nell'intervista esclusiva Sara Fattoretto ha presentato il suo Ep di esordio "Limpida", che nasce "in un periodo particolarmente burrascoso".

Sara Fattoretto Limpida

Autentica, dolce e grintosa. Limpida come il suo nuovo album, che la descrive alla perfezione. Nell’intervista esclusiva Sara Fattoretto ha presentato “Limpida”, un Ep di esordio che segna l’approdo della raffinata cantautrice veneta alla corte dell’etichetta Maieutica Dischi, fondata nel 2020 da Veronica Marchi, con l’intento di promuovere la musica al femminile.

Le canzoni che compongono l’Ep sono state scritte a quattro mani con Alberto Zuanon. I 10 brani sono ispirati alle stagioni, metaforiche e non, al cambiamento e alla vita in sé, alla bellezza e alla felicità. Per Sara Fattoretto il suo disco “è un invito alla trasparenza, nella musica e nella vita. È un disco che nasce in un momento particolarmente burrascoso della mia esistenza e traccia le tappe di un cammino di riscoperta personale e di fiducia.

Ho sentito l’urgenza di scrivere i miei pezzi, raccontando un po’ della mia storia, e ho cercato di farlo con un linguaggio musicale semplice, spogliato da generi e cliché stilistici. Limpida vuol dire concedersi di essere sé stessi, amando anche le proprie imperfezioni e fragilità”.

Sara Fattoretto presenta “Limpida”, il suo nuovo album

La voce di Sara, raffinata e intensa, si staglia su un sound di impianto jazz, dove il pianoforte e i fiati la fanno da padrone, strizzando l’occhio ora alla bossa nova, ora al soul d’oltreoceano.

Parlando del suo Ep ha spiegato: “Il mio album nasce durante un lungo periodo nel quale sentivo l’esigenza di trovare un po’ di pace. Proprio musica e scrittura mi hanno regalato la pace che necessitavo. Ho sentito l’esigenza di comunicare un mio stato d’animo e così ha preso forma “Limpida”. Il fil rouge è la fiducia che ho finalmente acquisito, ma che prima non avevo”.

Quindi ha aggiunto: “Il mio disco è autobiografico.

Invito me stessa e gli altri a essere trasparenti e sinceri. Ora mi sento più autentica e sto imparando a conoscermi sempre meglio, sebbene si tratti di un percorso lungo. La ricerca dell’autenticità dura tutta la vita”.

Sara Fattoretto Limpida

Sara Fattoretto si racconta in “Limpida”

Gentile e delicata nella voce e nel carattere. Autentica e genuina, sensibile e profonda, ha parlato di sé e racconta: “Mi sento più limpida e matura, ma è un percordo di crescita che procede piano piano”.

Sara Fattoretto ha parlato delle difficoltà incontrate durante la pandemia, quando il mondo della musica e dello spettacolo è rimasto a lungo bloccato. “Il mio Ep nasce prima del lockdown, che mi è stato utile dal punto di vista organizzativo. La mia progettualità è stata stimolata durante il periodo di chiusura generalizzato, ma dal punto di vista della creatività è stato difficile”, ha dichiarato.

Sara Fattoretto Limpida

Sara Fattoretto, da “Limpida” ai progetti futuri

Dopo la soddisfazione per l’uscita dell’Ep “Limpida” pensa ai progetti futuri, ma precisa: “Continuo a scirvere e comporre musica, ma penso che i prossimi lavori saranno completaemente diversi da questo, che nasce in un particolare periodo della mia vita“.

Quindi ha svelato: “Ho già un paio di brani che non ho inserito in “Limpida” e spero di far presto conoscere, ma intanto mi godo la soddisfazione per l’Ep”.

Contents.media
Ultima ora