×

Sex symbol degli anni 80 e 90: come sono diventati oggi

Il tempo passa per tutti, anche per le stelle del cinema e della musica: ecco come sono invecchiati i più grandi sex symbol degli anni 80 e 90

default featured image 3 1200x900 768x576

Si sa che il tempo è inarrestabile, passa per tutti. A dispetto dei tentativi disperati di mantenersi eternamente giovani, la sola cosa in cui possiamo veramente confidare è che sia clemente con noi. La speranza di ognuno è quella di invecchiare al meglio, conservando comunque un aspetto fresco, curato e giovanile.

Certo, gran parte del lavoro dipende anche da noi. Ovvero dallo stile di vita che conduciamo, dalle nostri abitudini e da certi vizi cui faremmo meglio a lasciare da parte. Questo se non vogliamo davvero che gli anni che aumentano non portino segni evidenti quanto inesorabili sulla nostra pelle. Siamo tutti sinceri fino in fondo: sovente occorre essere solo geneticamente fortunate per poter invecchiare bene.

Anche i divi invecchiano

C’è un piccolo particolare, però, che potrebbe forse risollevare il morale.

Anche i vip invecchiano. Sì, lo si sapeva già, ma il punto è che non tutti invecchiano bene. Alcuni dei più celebri sex symbol degli scorsi decenni, per esempio, oggi non se la passano così bene. Con l’età avanzata hanno anche perso il sex appeal che li aveva resi famosi, nonché adorati dalle donne di tutto il mondo. Chi non si ricorda, ad esempio, del tenebroso Mickey Rourke, bello e dannato protagonista di successi cinematografici come “Orchidea selvaggia” e “9 settimane e mezzo”? Il ricorso troppo frequente al bisturi del chirurgo ha decisamente finito per rovinargli la faccia, tanto da farlo sparire a lungo dalle scene.

Eppure ogni qualvolta si confrontano le sue foto di ieri con quelle di oggi, si rimane davvero esterrefatti!

Axl Rose

Val Kilmer

Che dire poi di Axl Rose, leader del rock band dei Guns’n’ Roses? Quello dai lunghi e bellissimi capelli, diventato la brutta e pesante copia di sé stesso? O ancora di Val Kilmer, ex compagno di Tom Cruise nel cult “Top Gun”. A lui di “top” adesso sembra essere rimasto solo il doppio mento… Anche Richard Dean Anderson, smessi i panni di McGyver, ora occupa quelli di casalingo! Perfino Simon le Bon, leader dei Duran Duran, non è più quello di una volta, nonostante mantenga ugualmente il suo celeberrimo fascino.

Richard Dean Anderson

simon le bon

Insomma, se siete delle romanticone vi consigliamo vivamente di tenere a portata di mano i fazzoletti. Soprattutto se siete state adolescenti o poco più a cavallo fra gli anni ottanta e novanta. Perché guardando certe immagini potreste davvero rimanere sconvolte, tanto evidenti sono stati i cambiamenti di alcuni dei protagonisti di quell’epoca d’oro.

Contents.media
Ultima ora