> > Sinisa Mihajlovic, le parole della moglie Arianna a un mese dalla morte: “...

Sinisa Mihajlovic, le parole della moglie Arianna a un mese dalla morte: “È la notte che ti frega”

Sinisa Mihajlovic moglie arianna

Arianna Rapaccioni, moglie di Sinisa Mihajlovic, ha condiviso un messaggio sui suoi canali social per ricordare il marito prematuramente scomparso.

La moglie di Sinisa Mihajlovic, Arianna Rapaccioni, ha condiviso un messaggio dedicato al marito, prematuramente scomparso lo scorso 16 dicembre, a circa un mese dalla sua morte.

Sinisa Mihajlovic, le parole della moglie Arianna a un mese dalla morte: “È la notte che ti frega”

È trascorso poco più di un mese dalla prematura scomparsa di Sinisa Mihajlovic e sua moglie Arianna ha deciso di tornare sui social per ricordare il compagno scomparso. “È la notte che ti frega”, ha scritto la donna a corredo di una foto che la ritrae insieme al marito.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Arianna Rapaccioni Mihajlovic (@ariannamihajlovic)

Molti gli amici e i personaggi dello spettacolo che hanno commentato il post dell’ex modella. “Il silenzio della notte fa un sacco di rumore”, ha scritto ad esempio Elena Santarelli.

A commentare il contenuto della donna, anche la figlia Virginia, seconda dei cinque nati dalla coppia, che ha scritto alla madre: “Vi amo”. La ragazza, poco dopo, ha anche deciso di postare la stessa foto tra le sue Instagram Stories, scrivendo: “Non sarete mai distanti”.

La storia d’amore

L’ex calciatore Sinisa Mihajlovic e sua moglie Arianna Rapaccioni si sono incontrati negli anni ’90 del secolo scorso. All’epoca, la donna lavorava in televisione e faceva parte del cast del format targato Rai 1 Luna Park.

A proposito della loro storia d’amore, del matrimonio e dei cinque figli, Mihajlovic ha scritto nella sua autobiografia pubblicata nel 2020: “Il primo mese che sono stato insieme a mia moglie non l’ho neanche sfiorata con un dito.

M’ero innamorato, non volevo che pensasse che stessi con lei solo per il sesso. Dopo quasi 25 anni di matrimonio e cinque figli so che le devo tutto: se non ci fosse stata lei accanto a me durante la mia battaglia contro la leucemia, non ce l’avrei fatta”.