Nations League, arbitro: "Se ho sbagliato vi do due rigori" | Notizie.it
Nations League, arbitro: “Se ho sbagliato vi do due rigori”
Sport

Nations League, arbitro: “Se ho sbagliato vi do due rigori”

arbitro

Bufera sull'arbitro Kovacs: durante l'intervallo di Svezia-Turchia ha promesso di fischiare all'attaccante svedese Marcus Berg due rigori.

La partita di sabato 17 novembre 2018 di Uefa Nations League vedeva scontrarsi Svezia e Turchia. Le due squadre erano alla ricerca disperata di punti per la salvezza nel proprio girone. La partita viene decisa nel secondo tempo da un rigore trasformato dal difensore svedese ex Genoa Granqvist. L’1-o finale porta la Svezia a una salvezza certa, mentre la Turchia è sicura di retrocedere. A tre punti di distanza dalla Russia, ora, la Svezia si giocherà, nell’ultima partita del girone, la promozione proprio contro i russi.

Il fatto

Nulla di strano, per ora. Infatti, a far discutere non è la partita, ma le parole dell’arbitro a fine primo tempo. L’attaccante svedese Marcus Berg accompagna l’arbitro negli spogliatoi chiedendo spiegazioni per il mancato rigore concessogli nel primo tempo. Il direttore di gara, il romeno Istvan Kovacs, lo rassicura dicendogli: “Vado a rivedermi le immagini, se dimostrano che ho sbagliato nell’azione per cui stai protestando, ti do due rigori nel secondo tempo“. Le parole sono state riportate proprio da Berg che, a fine partita, le ha riportate ad Aftonbladet, famoso quotidiano svedese: “A fine primo tempo sono andato a parlare con l’arbitro per protestare per un fallo da rigore che mi hanno fatto e che lui non ha segnalato.

Ci siamo seduti nello spogliatoio, io gli ho spiegato il mio punto di vista e lui mi ha fatto questa promessa“.

Nel secondo tempo la Svezia conquista la vittoria proprio grazie ad un rigore. Le polemiche si stanno moltiplicando sempre di più. Il rigore concesso alla Svezia sembra, comunque, molto netto, e non lascia spazio a possibili favori o complotti. Berg conclude l’intervista dicendo: “Ce ne ha dato uno solo, ma abbiamo vinto comunque, quindi va bene così. E penso che anche quello concesso sia solare, anzi, avrebbe potuto anche darcene un altro”. Forse è stata solo una battuta. O forse no. Sicuramente l’arbitro Kovacs poteva risparmiarsi questa frase, e, allo stesso tempo, Berg poteva tenersela nascosta. Ora la Turchia sta pensando di chiedere la mancata omologazione della partita, proprio sulla base delle dichiarazioni di Berg.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Fabio Rossi
Fabio Rossi 104 Articoli
Fabio Rossi, varesotto classe 95. Cresciuto con un pallone sottobraccio, un grande amore per lo sport a cui affianca una passione per cinema e musica.