×

Toloi: “Mentre battevo la Juve mia moglie ha perso il bimbo”

Rafael Toloi ha fatto sapere che, prima di Atalanta-Juve, la moglie ha perso il bimbo che portava in grembo: "Ho giocato per regalarmi una gioia".

rafael toloi

Mentre tiene banco la sconfitta della Juve per 3 a 0 sul campo dell’Atalanta, un post su Instagram ha commosso il web. L’autore del messaggio è il brasiliano Rafael Toloi, giocatore in forza alla formazione bergamasca, che ha comunicato ai suoi followers una triste notizia che lo riguarda: la moglie Flavia ha perso il bambino che portava in grembo.

“Proprio poco prima di scendere in campo – ha scritto il calciatore – ho capito che era arrivata una brutta notizia, anche se la mia amata non aveva voluto darmela per non distrarmi. Ho dato tutto in campo per ritrovare un piccolo sorriso. La vita è così e va accettata: sono certo che Dio ha conservato ancora il meglio per me e Flavia”.

Il dramma di Toloi

Dopo aver conquistato la semifinale di Coppa Italia battendo la Juve, Rafael Toloi ha rivelato attraverso il suo profilo Instagram che, poco prima del fischio d’inizio, la moglie ha perso il bambino che portava in grembo.

Il post ha commosso il web e ha lanciato un forte messaggio di coraggio: “Come faccio sempre, prima della partita chiamo mia moglie e mia figlia. Quando ho chiamato, ho capito che qualcosa non andava. Conosco molto bene mia moglie e mi sono reso conto che era successo qualcosa” ha rivelato il brasiliano. “Era andata a fare degli esami di routine. Avremmo sentito per la prima volta il cuore del bambino.

Le ho chiesto la registrazione dell’esame e lei non mi ha mandato nulla, dicendomi che il telefono aveva esaurito la batteria. Lì ho iniziato a immaginare che fosse successo qualcosa di negativo. Non mi ha detto nulla perché voleva che mi concentrassi al 100% sulla partita“.

Dovevo regalarmi una gioia

Il difensore ha voluto trasmettere un importante messaggio: “In mezzo a tanti pensieri negativi mi sono detto che qualsiasi cosa fosse andata storta, il minimo che dovevo fare era aiutare i miei compagni a vincere – ha scritto il calciatore -.

In questa maniera mi sarei potuto portare a casa almeno un minimo di gioia. Quando sono tornato, dopo la partita, ho ricevuto la notizia che tanto temevo: abbiamo perso il nostro bambino. Ho provato dolore e una grande tristezza“. Toloi non ha dimenticato di ringraziare i compagni e i tifosi, che hanno contribuito a regalargli un momento di gioia: “Vorrei ringraziare la mia squadra, i miei compagni e Bergamo, che in qualche modo mi hanno aiutato a rendere questo dolore un pò più piccolo”. A chiudere il messaggio, una dedica alla moglie: “Ti amo, e sarò sempre con te, Flavia”.

Contents.media
Ultima ora