×

Stati Uniti campionesse del mondo: sconfitta l’Olanda per 2 a 0

Le ragazze di Jillian Ellis riescono a dominare la partita contro una spenta Olanda, sbloccando il risultato con un calcio di rigore al 62esimo.

usa-campione-del-mondo

Gli Stati Uniti sono campioni del mondo. La nazionale femminile a stelle e strisce ha vinto la finale contro una spenta Olanda per 2 reti a 0. Nella cornice dello stadio Olimpique Lionnaise di Lione le ragazze di Jillian Ellis sono riuscite a dominare durante tutto il match, riuscendo a sbloccare la partita con un calcio di rigore al 62esimo. Per gli Stati Uniti si tratta del quarto mondiale vinto ed il secondo consecutivamente, dopo il trionfo agli scorsi campionati mondiali di Canada 2015.

Pressing Usa nel primo tempo

Nella prima frazione di gioco le ragazze statunitensi dominano per quanto riguarda il possesso palla, ma le olandesi non si lasciano intimorire e neutralizzano ogni possibile occasione da gol americana. Al decimo minuto arriva il primo cartellino della partita, un giallo comminato all’olandese Sherida Spitse che interviene in ritardo sulla centrocampista Rosemary Lavelle.

Nei minuti seguenti inizia il pressing degli Stati Uniti, dapprima con un tiro della Lavelle al 16esimo sugli sviluppi di un calcio d’angolo e poi al 20esimo con un tiro in profondità di Alexandra Morgan che però non impensierisce il portiere.

Al 27esimo arriva la prima vera occasione da gol per gli Usa: Julie Ertz devia di tacco e poi colpisce al volo su un rimpallo in area, ma viene respinta dall’estremo difensore Sari van Veenendaal.

Nei minuti finali del primo tempo continuano ad essere pericolose le americane sempre con la Morgan, che prima fa terminare la palla sul palo al 38esimo e poi centra un sinistro al 40esimo che la van Veenendaal manda in calcio d’angolo. Al 42esimo arriva la prima ammonizione per gli Stati Uniti, un giallo comminato ad Abigail Dahlkemper.

Il rigore per gli Stati Uniti

La seconda parte della partita non vede sostanziali modifiche nell’impostazione di gioco, con gli Stati Uniti che proseguono nel loro pressing nei confronti dell’Olanda.

Al 58esimo però la situazione sembra sbloccarsi, con le americane che protestano per un intervento in area sulla Morgan. Dopo aver consultato la Var viene concesso il rigore per gli Usa, che passano in vantaggio al 62esimo con Megan Rapinoe.

Dopo soli sette minuti arriva il raddoppio di Rosemary Lavelle, che porta gli Stati Uniti sul 2 a 0 con un sinistro dal limite dell’area. Sul finale occasione da gol per l’Olanda con Spitse che all’80esimo tira una punizione che sfiora il palo.


Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Caricamento...

Leggi anche