Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Svizzera, è polemica sul nuovo succo al gusto di lasagna per i bambini
Lifestyle

Svizzera, è polemica sul nuovo succo al gusto di lasagna per i bambini

succo

Svizzera. Nuovo gusto di succo della Hero ha ricevuto polemiche. I nuovi gusti riprendono la cucina italiana: lasagne e spaghetti alla bolognese.

Svizzera. Il popolare marchio di prodotti naturali Hero ha lanciato una versione particolare del succo di frutta. L’azienda ha creato un succo al gusto di lasagne e spaghetti alla bolognese. Una specie di smoothie, compresso in una bottiglietta-biberon per i bambini dai 6 mesi in su. Non è la prima volta che un’azienda cerchi di “rivisitare” i classici italiani.

Il succo al gusto di lasagna

Il succo al gusto di lasagna costa poco, meno di due franchi svizzeri che equivale a 1 euro e mezzo, dunque è accessibile a tutti. Con un peso di centoventi grammi, senza sale o zucchero aggiunti. Solo ingredienti selezionati. Per il momento il prodotto è in commercio solamente in Svizzera, sede del brand. Non è escluso, però, che non arrivi anche in Italia.

L’azienda Hero possiede, infatti, anche una sede a Verona e sta cercando di ampliare il mercato europeo, dove è già presente in ben 9 paesi. La facilità della “borsa da spremere” è alla portata di chiunque: basta scaldarla in acqua bollente, senza aprirla.

Il prodotto innovativo sembra essere molto apprezzato dai cittadini svizzeri.

A tal punto che esistono già 4 varianti dell’Hero baby menù: spaghetti alla bolognese (con una variante con le rape), cous cous con pollo e riso con pollo e verdure e naturalmente lasagne. La strana scelta di questi gusti ha scatenato numerose polemiche. I puristi e le mamme italiane sono rimasti inorriditi da queste varianti per i succhi dei loro bambini. L’azzardo di accostare una pappa per bimbi ad una lasagna è imperdonabile per loro, i quali ritengono che faccia impressione semplicemente già solo vedere l’immagine che appare sulla bottiglia. “Povero bambino” o “spero che non darai mai un orrore simile a tuo figlio” questi i commenti più in voga.

La polemica non sembra, però, trovare sostenitori al di là delle Alpi. Qui, infatti, nessuno si è lamentato o ha lasciato commenti negativi. Anzi, il prodotto sembra che sia molto apprezzato e comprato, secondo le indagini di mercato dell’azienda.

Un utente dei social network ha commentato positivamente il post del prodotto dell’azienda. “E’ molto pratico per i viaggi” queste le parole che ha utilizzato per esprimere il suo pensiero positivo riguardo il succo.

Chissà se anche in Italia, quindi, potremo trovare presto sugli scaffali dei nostri supermercati questa strana variante di succhi per bambini. Oppure le critiche e le polemiche avranno la meglio e verranno accolte. In tal caso il succo rischierà di venire tolto dal mercato e di non trovare altri consensi.

succo
© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche