×

Test di medicina e veterinaria 2021: date, orario, simulazione, Green pass e tutte le novità

Anche nel 2021 si ripeterà il rito del test d'ingresso per medicina e veterinaria. Vediamo quando e come si svolgerà il test quest'anno

Novità test d'ingresso medicina e veterinaria

Il 3 settembre 2021 si terrà il test per entrare nelle facoltà di medicina e veterinaria. Scopriamo le informazioni più importanti riguardanti questo test, tra cui il tempo concesso per svolgere la prova, l’attribuzione dei punteggi e come funzionerà nel rispetto delle norme anti covid.

Test medicina e veterinaria: quando si terrà

La data fissata per il test di medicina e veterinaria per l’anno scolastico 2021-2022 è il 3 settembre, giorno in cui l’esame si terrà in diverse università italiane. La prova inizierà alle 13.00

All’esame sono iscritte quasi 64 mila persone, mentre i posti disponibili sono circa 14 mila, un numero più alto rispetto a quello dell’anno precedente.

Non esiste un punteggio minimo per poter essere certi di passare, ma di solito è intorno ai 40 punti sui 60 disponibili.

Test medicina e veterinaria: quando usciranno i risultati

Si prevede che i risultati saranno disponibili a partire dal 28 di settembre, giorno in cui verrà pubblicata su Universitaly una graduatoria nazionale con il punteggio di tutti i candidati che si sono presentati alla prova.

Test medicina e veterinaria: come è composta la prova

L’esame si compone di 60 domande e quesiti che dovranno essere risolti in un massimo di 100 minuti. Le domande sono così suddivise: 12 di cultura generale, 10 di logica, 18 di biologia, 12 di chimica e 8 di fisica e matematica.

Le risposte saranno poi valutate nel seguente modo: 1,5 punti per ogni risposta esatta, meno 0,4 punti per ogni risposta sbagliata e nessun punto per ogni risposta lasciata in bianco.

Test medicina e veterinaria: le norme anti-covid

Come ogni altro evento pubblico di grandi dimensioni svoltosi nel corso del passato anno e mezzo, anche per il test di veterinaria e medicina i candidati dovranno rispettare le disposizioni per prevenire il diffondersi del Coronavirus.

Le persone iscritte alla prova dovranno quindi presentarsi obbligatoriamente con il Green Pass, che verrà mostrato prima di essere ammessi nell’aula in cui si svolgerà la prova. Ovviamente sarà indispensabile anche la mascherina, e quella richiesta dovrà essere un modello Ffp2.

Come poi anche tutti gli anni passati, i candidati dovranno arrivare con un documento d’identità valido, la ricevuta d’iscrizione al test e la ricevuta di pagamento per lo svolgimento della prova. Smartphone, cancelleria varia e calcolatrice dovranno poi essere lasciate fuori dall’aula.

Contents.media
Ultima ora