×

Uccise moglie e figlioletto di 5 anni: Alexandro Riccio suicida nel carcere di Ivrea

Ha usato i pantaloni della tuta per impiccarsi all'inferriata della cella in cui era detenuto: Alexandro Riccio si è suicidato nel carcere di Ivrea

Alexandro Riccio e sua moglie, Teodora Casasanta

Uccise la moglie ed il figlioletto di 5 anni a Carmagnola, nella città metropolitana di Torino: Alexandro Riccio si è suicidato in carcere di Ivrea, dove era recluso per il duplice omicidio di sua moglie e di suo figlio di soli cinque anni.

Secondo quanto riportano i media nella notte fra sabato 25 e domenica 26 settembre l’uomo si è impiccato con i pantaloni della tuta usando un’inferriata della cella come punto di tensione ed approfittando del sonno del suo compagno di detenzione.

Alexandro Riccio suicida ad Ivrea, la Procura apre un fascicolo

Subito sopo la scoperta del suicidio la Procura di Ivrea ha aperto un fascicolo di indagine per capire cose sia accaduto e come sia potuto accadere.

Il duplice, orribile delitto di cui si era macchiato Alexandro risale al gennaio di quest’anno, quando l’uomo aveva ammazzato a coltellate la moglie, Teodora Casasanta, e il figlioletto Ludovico.

Suicida ad Ivrea Alexandro Riccio, il duplice delitto e il primo tentativo

E proprio lo scorso 29 gennaio Riccio aveva già tentato il suicidio, tagliandosi prima le vene e poi lanciandosi dal balcone dell’abitazione teatro del massacro. Aveva anche lasciato un biglietto con la scritta “Vi porto via con me”, ma il personale medico intervenuto sul luogo del crimine gli aveva salvato la vita.

Alexandro Riccio e il suo rimorso infinito: si è suicidato ad Ivrea

L’idea di sedare il suo rimorso uccidendosi però non aveva mai abbandonato Alexandro, che già in ospedale, subito dopo il ricovero e nelle ore tremende dei rilievi sul crimine che aveva commesso, aveva ribadito i suoi propositi. Propositi che sono stati messi in atto durante l’ultimo week end di settembre.

Contents.media
Ultima ora