×

Una donna di 75 anni di Ventimiglia è morta dopo la terza dose di vaccino

Una donna di 75 anni di Ventimiglia è morta dopo la terza dose di vaccino che le era stata somministrata un giorno prima nel centro di Camporosso

Verifiche sul decesso di una 75enne diabetica morta dopo il vaccino covid

Una donna di 75 anni di Ventimiglia è morta dopo la terza dose di vaccino ed in queste ore sono in corso accertamenti da parte delle autorità sanitarie sulle eventuali cause del decesso di una paziente ultra fragile. La donna infatti era ipertesa e diabetica.

Donna morta dopo la terza dose “booster”: trovata esanime in casa dalla figlia

Secondo quanto riportato dai media locali che stanno trattando la drammatica vicenda la donna aveva ricevuto la dose “booster” anti Covid presso il centro vaccinale di Camporosso, in provincia di Imperia. Dopo circa 24 ore però si era consumata la tragedia e la 75enne residente nel distretto sanitario di Ventimiglia è stata trovata morta in casa.

La nota della Asl ligure sul caso della donna morta dopo la terza dose di vaccino

In merito al decesso c’è una nota ufficiale della Asl 1 di riferimento, nota che spiega. “La signora ha effettuato ieri la somministrazione della terza dose di vaccino, necessaria per via della sua appartenenza alla categoria degli ultrafragili, visto che la paziente era diabetica e ipertesa”. E ancora: “Uscendo dal centro vaccinale la signora non ha accusato alcun sintomo”.

Indagini sul nesso causa-effetto per la donna morta dopo la terza dose

Poi la notizia sull’esito estremo, ovviamente tutto da chiarire in quanto a rapporto causa-effetto: “Questa mattina la donna è stata trovata esanime presso la sua abitazione dalla figlia, la quale ha chiamato i soccorsi ma non c’era più nulla da fare”. L’individuazione del cosiddetto “nesso eziologico” quella di possibile correlazione fra vaccino e decesso, sarà appannaggio di una serie di accertamenti che hanno già avuto input con la segnalazione all’Aifa.

Contents.media
Ultima ora