×

Vaccinazione in vacanza, l’ordine dei farmacisti: “Siamo disponibili, ma servono le dosi”

Il Presidente dell'ordine dei farmacisti Andrea Mandelli ha annunciato che potrebbero essere disponibili a dare una mano, ma che serviranno le dosi.

Vaccinazione in vacanza farmacisti

Ci si potrà vaccinare in farmacia durante il periodo estivo? Il Presidente dell’ordine dei farmacisti Andrea Mandelli su questo fronte ha dato un’importante notizia dichiarando di essere pronto con oltre 12 mila farmacie aderenti a mettersi a disposizione.

In una recente intervista rilasciata a fanpage.it Mandelli ha spiegato come potrebbero avvenire le vaccinazioni anti-covid in estate e quali potrebbero essere le principali criticità a cominciare dalle dosi che dovrebbero essere rese disponibili.

Nel frattempo le vaccinazioni sono già partite in regioni come la Valle d’Aosta, il Lazio e la Liguria anche se presto altre regioni potrebbero unirsi a questo elenco. “Il dato ha lasciato sbalorditi un po’ tutti, con 20mila vaccini bruciati in qualche ora.

Sono il termometro di un gradimento e di una possibilità che i cittadini italiani hanno ampiamente appoggiato”.

Vaccinazione in vacanza farmacisti, “Siamo disponibili a dare il nostro contributo”

“Se le dosi di vaccino ci sono e le Regioni riescono a organizzarsi, noi siamo disponibili a dare il nostro contributo”, questo l’appello del Presidente dell’ordine dei farmacisti che ha annunciato che le farmacie italiane sono già pronte a partecipare attivamente nella campagna vaccinale.

In alcune regioni questo progetto è già partito riscuotendo un buon successo tra la popolazione, ma presto potrebbe estendersi anche in altre regioni italiane – spiega – “ci sono pressioni in tutte le Regioni per far partire questo programma. La situazione si sta consolidando, poi c’è un tema europeo e mondiale per cui il farmacista è da sempre protagonista delle vaccinazioni”.

Vaccinazione in vacanza farmacisti, “In autunno potrebbero esserci i richiami”

Il Presidente dell’ordine dei farmacisti ha messo in evidenza come già in autunno potrebbero effettuati già i primi richiami. La necessità che ci si porrà nei prossimi mesi sarà quello di trovare “una soluzione che sia sostenibile”. “Il coinvolgimento delle farmacia credo sia un fatto inevitabile anche perché gli hub vaccinali, che sono stati la via per uscire dall’emergenza iniziale, sottraggono medici agli ospedali”, ha spiegato.

Vaccinazione in vacanza farmacisti, “Il farmacista è l’operatore sanitario più vicino alla gente”

Mandelli infine ha concluso mettendo in evidenza quanto sia importante il ruolo del farmacista: “Lo abbiamo fatto con grande generosità durante la pandemia, dando risposte particolarmente complicate in poche ore. Ricordo a tutti che quando lo Stato ci ha chiesto di passare dai codici Nre (cioè numero ricetta elettronica) a ricetta reale, trasformando un sms in una prescrizione medica, lo abbiamo fatto in un batter d’occhio, dando una grossa risposta al cittadino”.

Contents.media
Ultima ora