×

Vaccino Pfizer dai 2 agli 11 anni: richiesta di autorizzazione prevista a settembre

Pfizer prevede di inviare la richiesta di autorizzazione per la somministrazione del suo vaccino ai soggetti tra 2 e 11 anni entro settembre.

Vaccino Pfizer 2 11 anni

Le aziende Pfizer e BioNTech hanno annunciato che i vaccini anti Covid per i bambini dai 2 agli 11 anni potrebbero essere approvati a partire da settembre. Gli studi sull’efficacia sono infatti in corso e le agenzie regolatorie potrebbero averli a disposizione proprio in quel mese. 

Vaccini Pfizer dai 2 agli 11 anni

La dichiarazionie giunge dopo l’ottenimento della prima autorizzazione da parte dell’Ema per il loro prodotto scudo negli adolescenti dai 12 ai 15 anni. Nella nota si legge che lo studio pediatrico che sta valutando la sicurezza ed efficacia del vaccino nei bambini tra 6 mesi e 11 anni è attualmente in corso.

Le due aziende si aspettano di avere letture definitive e, in base ai dati generati, di poter presentare a settembre richiesta di autorizzazione all’uso di emergenza, per esempio negli Usa, o richiesta di una variazione all’autorizzazione condizionata al commercio, per esempio in Europa, per le due coorti 2-5 anni e 5-11.

Vaccini Pfizer dai 2 agli 11 anni: per gli under 2 si dovrà attendere il quarto trimestre

La lettura dei risultati e la presentazione di richiesta di via libera per la coorte dei più piccoli, ovvero dei soggetti tra 6 mesi e 2 anni, è invece attesa nel quarto trimestre. Bisognerà dunque attendere il periodo compreso tra ottobre e dicembre. 

Vaccini Pfizer dai 2 agli 11 anni: via libera per la fascia successiva

L’Agenzia Europea del farmaco ha autorizzato la somministrazione del vaccino Pfizer per la fascia 12-15 anni. Si tratta del primo vaccino Covid approvato per bambini e ragazzi di quest’età. Lunedì 31 maggio si terrà la riunione della commissione tecnico-scientifica dell’Aifa si riunirà lunedì pomeriggio per esaminare il dossier sul via libera in Italia. Il Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco Giorgio Palù ha comunque anticipato che l’autorizzazione è praticamente scontata.

Per quanto riguarda il via libera dell’Ema, anche gli adolescenti riceveranno due dosi con il richiamo a distanza di 21 giorni dalla prima iniezione. “La risposta del vaccino nei 12-15enni è come quella degli adulti o migliore“, hanno spiegato dall’Ema. L’uso del vaccino nei ragazzi di età compresa tra 12 e 15 anni sarà dunque lo stesso delle persone di età pari o superiore a 16 anni per cui è già autorizzato. 

Contents.media
Ultima ora