Vasco Rossi, ricoverato d'urgenza il suo storico bassista
Vasco Rossi, ricoverato d’urgenza il suo storico bassista
Musicisti

Vasco Rossi, ricoverato d’urgenza il suo storico bassista

Vasco Rossi senza il suo storico batterista

Claudio Golinelli, lo storico batterista di Vasco Rossi, ha avuto un malore durante le prove e per le prime date del nuovo tour non ci sarà.

Vasco Non Stop Live 2018 si preannuncia come lo spettacolo rock più potente ed emozionante al mondo e avrà luogo negli stadi di 5 città, a partire da giugno. I fan non vedono l’ora, ma a pochi giorni all’inizio del tour, è accaduto un imprevisto: Claudio Golinelli, il bassista di Vasco Rossi, ha avuto un malore durante le prove a Lignano Sabbiadoro, in provincia di Udine.

Le parole di Vasco

Il celebre bassista, meglio conosciuto come “il Gallo”, è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Udine. Pertanto il musicista non potrà essere presente sul palco per le prime date del tour. A dare la notizia è stato lo stesso Vasco, il quale ha scritto una nota su Facebook cercando di sdrammatizzare: “Il Gallo si e’ divertito talmente tanto durante le prove a Rimini che e’ finito all’ospedale…..mi auguro che si riprenda al piu’ presto possibile”.

Claudio Golinelli è uno dei musicisti storici di Vasco, in quanto, salvo un periodo di stop, accompagna il Blasco sin dal 1984.

La grandiosa band di Vasco è composta, oltre che da Golinelli, anche da Stef Burns alla chitarra, Matt Laug alla batteria, Alberto Rocchetti al pianoforte, Frank Nemola alla tromba e tastiere e la polistrumentista Beatrice Antolini ai cori.

Il “Modello Modena Park”

Il successo del maxi evento organizzato al Modena Park, ha fatto si che diventasse una sorta di “modello”, non soltanto per l’esibizione della rockstar, ma soprattutto per l’efficacia della macchina organizzativa, che ha assicurato un perfetto svolgimento del concerto. Perfino Marco Minniti, il ministro dell’Interno si è complimentato per il lavoro svolto dalle forze della polizia in occasione dell’esibizione musicale di Vasco Rossi: “Uno straordinario evento reso possibile da una straordinaria cooperazione fra istituzioni nazionali, locali e private. Un modello che ha tenuto insieme la sicurezza in uno spazio aperto e la gioia di un evento indimenticabile”.
Tuttavia, essendosi dimostrata una formula così vincente, la si applicherà in versione “stadi” anche nel tour che avrà inizio quest’estate.

Lo stesso Vasco nella sua pagina Facebook si era pronunciato scrivendo: “Per l’estate 2018 prossima, noi procediamo per…Stadi. Il concerto del 1 luglio scorso è stato un evento straordinario, ma unico e irripetibile”. Infatti le città di Bari, Torino, Padova e Roma avranno addirittura un doppio concerto, e in più vi sarà anche una data a Messina.
Dopo il clamoroso scandalo per quanto riguarda la distribuzione dei biglietti, che venivano venduti e comprati su siti non autorizzati, si sono messe in chiaro le cose: questa volta, tutta la gestione dei biglietti d’ingresso è stata affidata a vivaticket.it, la società di Best Union che si propone di combattere il secondary ticketing. Per la produzione esecutiva e logistica dello spettacolo invece, Vasco Rossi si affiderà come sempre a Roberto De Luca, Live Nation e il suo staff, garantendo a tutti i suoi fan un tour indimenticabile.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.