×

Vercelli, auto finisce nel canale: morta a 35 anni la maestra d’asilo Silvia Accettola

Silvia Accettola, maestra d'asilo di 35 anni, è morta a Vercelli in un incidente stradale. La sua auto è finita nel canale e non le ha lasciato scampo

Silvia Accettola

Silvia Accettola, maestra d’asilo di 35 anni, è morta a Vercelli in un incidente stradale. La sua auto è finita nel canale e non le ha lasciato scampo. Il dolore del compagno Cristian.

Vercelli, auto finisce nel canale: morta a 35 anni la maestra d’asilo Silvia Accettola

Silvia Accettola, 35 anni, educatrice della scuola dell’infanzia a Motta De Conti nel Monferrato, residente nel Vercellese, è morta a 35 anni in un incidente stradale. Il suo compagno Cristian ne aveva denunciato la scomparsa su Facebook, quando la donna non era tornata a casa dopo il lavoro. Le ricerche della donna si sono concluse nel peggiore dei modi. Il suo corpo senza vita è stato trovato nell’abitacolo della sua Chevrolet Matiz rossa, finita nelle acque del Cavo Luca, lungo la Strada provinciale 7 a Livorno Ferraris. 

Vercelli, auto finisce nel canale: le ipotesi

Silvia Accettola potrebbe essere stata colta da un malore, ma per il momento non è esclusa neanche l’ipotesi della distrazione alla guida. La macchina sarebbe uscita improvvisamente di strada, per poi finire nel canale. Tra le ipotesi anche quella della scarsa visibilità a causa della fitta nebbia. Le indagini per capire cosa sia realmente accaduto sono state affidate ai carabinieri. I vigili del fuoco hanno lavorato con un’unità fluviale e con un’autogru per recuperare il corpo della donna, che è stato portato nelle camere mortuarie di Vercelli, dove l’anapomopatologo dovrà stabilire le cause del decesso. 

Vercelli, auto finisce nel canale: il ricordo del compagno

Cristian ha scritto sui social dopo la tragica notizia per ricordare la sua compagna. “Le cose, da sempre, le vedi succedere, ti passano davanti, ti soffermi, un breve pensiero e poi torni alla tua vita. Poi succede che quelle cose capitano a te e non sei preparato, non sei mai preparato e non ti basta un breve pensiero. No! In questo caso il dolore arriva come un lampo e resta lì aumentando di intensità, quasi ci prova gusto il dolore.

Eppure tu non lo volevi. Silvia, tu eri un animo dolce,  disponibile, pacata ma anche decisa, sempre attenta al dovere. Hai trovato me, altrettanto disponibile, forse un po’ troppo pragmatico, buono e rispettoso” ha scritto. L’uomo ha condiviso una foto della compagna circondata dai suoi gatti e dal cane Lilly. “Voglio ricordarti con questa recente foto assieme ai tuoi ‘animalucci’, come usavi chiamarli, quando davanti alla tv era pressoché impossibile farti vedere qualsiasi cosa per più di mezz’ora, il sonno ti afferrava prepotente e non ti lasciava scampo. Arrivederci amore mio” ha dichiarato.

Contents.media
Ultima ora