Vigile morso da un ragno violino: vivo per miracolo
Vigile morso da un ragno violino: vivo per miracolo
Cronaca

Vigile morso da un ragno violino: vivo per miracolo

Ragno violino
Ragno violino

Il morso del ragno violino può provocare conseguenze gravi e dannose, lo sa bene un vigile urbano di Terni: salvato in extremis.

Nessuno si sarebbe voluto trovare nella situazione di un vigile di Terni, protagonista di una vicenda spaventosa e inaspettata. L’uomo ha rischiato la propria vita a causa del morso di un ragno violino. Questo particolare aracnide è uno dei pochi esemplari velenosi che abitano il nostro Paese. Il 59enne, originario del ternano, si è imbattuto in questa particolare specie di ragno nel giardino della sua casa: quel morso poteva costargli caro. Per fortuna un’ottima equipe medica l’ha salvato in extremis.

Torna il pericolo del ragno violino

L’ufficiale della polizia municipale di Terni si trovava nel suo giardino ed è lì che, mettendo le mani in un sacco di gesso, è stato morso da una delle poche specie velenose di ragno violino presenti lungo la nostra penisola. Con l’arrivo dell’estate (e con l’innalzamento delle temperature stagionali) i rischi aumentano ed è fondamentale prestare grande attenzione.

Il vigile, ignaro della gravità della situazione e dell’entità del morso dell’animale, non ha dato importanza all’episodio.

Dopo alcuni giorni sono apparse delle croste sul suo braccio. Di lì a poco deve fare i conti con un estremo gonfiore: immediata è stata la corsa in ospedale. Le conseguenze sono comparse solo nei giorni successivi, quando il veleno in circolo minacciava l’integrità di alcuni organi interni come reni, fegato e cuore. Ormai in pericolo di vita, l’ufficiale è stato salvato in extremis, dall’equipe del reparto di malattie infettive dell’ospedale di Terni.

Il morso di questo temibile ragno può provocare la necrosi dei tessuti e, in casi estremi, può condurre alla morte. All’arrivo in ospedale le funzioni vitali del vigile apparivano drasticamente limitate. Il reni non funzionavano e il braccio mostrava segni di necrosi. I controlli del pronto soccorso sono stati minuziosi: il veleno era entrato in circolo e stava per intaccare fegato e cuore. Così l’uomo ha ringraziato: “Sono vivo per miracolo grazie alla professionalità dell’equipe guidata da Daniela Francisci“. Fortunatamente la storia ha avuto un lieto fine, ma è meglio non abbassare la guardia!

Conseguenze del ragno violino

Simile all’omonimo strumento musicale, questo ragno apparentemente insignificante può provocare conseguenze gravi e dannose. È di colore marrone-giallastro, zampe lunghe e dimensioni non superiori ai 10 mm. Non sopporta le temperature invernali, per questo si rintana nelle nostre case durante la fredda stagione. Con l’arrivo del caldo, questo ragno eremita si trova anche negli spazi aperti in vicinanza delle abitazioni e nei giardini delle nostre case. E’ principalmente un animale notturno, spesso rintanato in anfratti e fessure, dietro ai mobili e perfino tra la nostra biancheria intima.

Ragno violino

Gli esperti mettono in allerta: con l’arrivo della stagione calda aumentano le probabilità di imbattersi in ragni violino. Qualora doveste trovarvi in questa sgradevole situazione, non disperate. Inizialmente è asintomatico e indolore, ma nelle ore successive compaiono croste e prurito. La messa in circolo del veleno, inoltre, può provocare la liquefazione dei tessuti.

In caso di morso, è necessario seguire misure semplici e chiare. Innanzitutto lavare abbondantemente con acqua e sapone. Ancora più utile sarebbe riuscire a catturarlo, così da effettuare le migliori analisi di intervento.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Diadora Seduta Massaggiante Diadora
39.95 €
179 € -78 %
Compra ora
Google Pixel 2 XL 64GB Nero - Just Black
461 €
Compra ora