×

Vladimir Putin teme i successori: le dichiarazioni del generale Keane

I timori di Vladimir Putin rivelati dal generale Jack Keane.

Vladimir Putin

Il generale Jack Keane ha rilasciato alcune dichiarazioni sui timori di Vladimir Putin. Il presidente della Federazione Russa teme più i suoi successori della presunta malattia.

Le rivelazioni del generale Jack Keane sull’ipotetico futuro di Vladimir Putin

Le rivelazioni del generale sono state fatte ai microfoni di Fox Business, ai quale avrebbe dichiarato che Putin è pronto a fare qualsiasi cosa pur di rimanere al potere.

Il fallimento della guerra lampo in Ucraina ha creato un terremoto nelle istituzioni politiche e militari della Russia. Le voci sul suo stato di salute, poi, non hanno agevolato la posizione del leader russo. Secondo i rumors Putin sarebbe affetto da un cancro e dovrebbe anche operarsi. La conferma da parte del Cremlino, però, non è mai arrivata.

Putin ha paura di perdere tutto o di essere ucciso

Il terrore principale di Putin è legato soprattutto a ciò che il suo successore potrebbe fargli in caso di perdita di potere.

Il presidente russo sa bene cosa significa stare dall’altra parte, dalla parte dell’opposizione. Qualora la legittimazione popolare e politica di Putin dovesse essere messa in discussione, il suo più grande timore sarebbe quello di perdere tutto ciò che ha accumulato negli anni o addirittura essere ucciso.

Attenzione alle carenze militari

Come ha analizzato Jack Keane, molti generali russi stanno solo aspettando una dichiarazione ufficiale di guerra all’Ucraina.

Putin, oltre ad essere ancora convinto di voler andare fino in fondo e conquistare l’Ucraina, è anche al corrente del fatto che la Russia ha peccato di presunzione perdendo un quarto delle sue forze militari. Le lacune nelle strategie militari russe hanno portato gli Stati Occidentali a non temere eccessivamente Putin e quindi alzare il tono. Insomma, timori più che legittimi per il leader della Federazione Russa che potrebbe trovarsi presto con le spalle al muro ed essere pugnalato dai suoi più fedeli alleati.

Contents.media
Ultima ora