×

Voleva festeggiare il Capodanno, giovane di Ascoli gravemente ferito dai botti

Voleva festeggiare il Capodanno, giovane della provincia di Ascoli gravemente ferito dai botti che gli hanno danneggiato entrambe le estremità

Giovane dell'Ascolano gravemente ferito alle mani per i botti di Capodanno

Voleva festeggiare il Capodanno, un giovane della provincia di Ascoli è rimasto gravemente ferito dai botti, con una esplosione improvvisa nella piazza del paese gli ha spappolato entrambe le mani. Secondo quanto riportano i media locali nel fare il drammatico bilancio con cui anche nelle Marche si è voluto dire addio al 2021 con i botti, tutto sarebbe accaduto allo scoccare della mezzanotte.

 

Capodanno e botti: giovane gravemente ferito, l’incidente allo scoccare della mezzanotte

Purtroppo è quello il momento tradizionalmente “topico” in cui, per onorare una discutibile tradizione, avviene la maggior parte degli incidenti legati ai festeggiamenti per il Capodanno. Il giovane in questione è comunque rimasto  seriamente ferito dopo che, assieme ad alcuni amici, aveva dato fuoco ed innesco ad alcuni petardi di natura non specificata. 

Gravemente ferito un ragazzo di Roccafluvione: i botti di Capodanno gli lacerano entrambe le mani

Il grave incidente è avvenuto nella piazza centrale del paese di Roccafluvione, in provincia di Ascoli Piceno. Secondo i media che hanno preso e rilanciato la notizia il ragazzo ha riportato lesioni molto importanti a entrambe le mani. Sul posto, oltre ai carabinieri della territoriale, sono accorsi immediatamente i sanitari del 118.

Botti di Capodanno esplosi vicino alle mani e ricovero immediato al “Mazzoni” per il giovane gravemente ferito

Questi ultimi hanno trasportato il ferito, frastornato e sanguinante, al Pronto Soccorso dell’ospedale Mazzoni di Ascoli. Secondo le ultime notizie il giovane per fortuna non è in pericolo di vita, ma potrebbe a breve essere trasferito all’ospedale regionale di Torrette ad Ancona per una trattamento chirurgico urgente più appropriato. 

Contents.media
Ultima ora