×

Young Signorino aggredito in stazione a Napoli: concerto annullato

Young Signorino ha dovuto annullare un live in programma a Napoli dopo essere stato aggredito appena arrivato in stazione.

Young Signorino

Disavventura per Young Signorino, nome d’arte di Paolo Caputo, aggredito poche ore prima del suo concerto a Napoli. A causa dell’episodio, il trapper e cantante classe 1998 è stato costretto ad annullare la data e fare rientro a Roma.

Young Signorino aggredito a Napoli

A dare notizia dell’accaduto è stato il Punk Tank Cafè, il locale dove avrebbe dovuto esibirsi: “Purtroppo l’evento del Live Set di YOUNG SIGNORINO – LIVE SET previsto per stasera è annullato per motivi che non competono a noi. Stamane, all’arrivo a Piazza Garibaldi, l’artista è stato aggredito e per forza di cose è dovuto tornare a Roma. Ci scusiamo comunque con tutti i nostri clienti“.

Come scritto nel comunicato diramato sui canali social, il giovane romagnolo sarebbe stato aggredito nei pressi della Stazione Centrale appena arrivato nel capoluogo partenopeo. Non sono ancora chiari i contorni dell’aggressione che, secondo quanto emerso, sarebbe stata perpetrata da alcuni sconosciuti. Ciò che è certo è che l’ha costretto a rientrare nella capitale rinunciando alla data prevista a Napoli.

Chi è Young Signorino

Nome d’arte di Paolo Caputo, ha iniziato a fare musica all’età di 15 anni pubblicando canzoni che hanno avuto successo tra i giovani.

Nel 2018, con due brani molto controversi, «Mh ha ha ha» e «Dolce Droga», ha la sua definitiva consacrazione che gli ha permesso di ottenere importanti collaborazioni e numerose ospitate in tv. All’apice di questo successo, ha poi deciso di allontanarsi dallo star system per ricominciare da capo.

Contents.media
Ultima ora