28 ottobre: Julia Roberts compie 49 anni COMMENTA  

28 ottobre: Julia Roberts compie 49 anni COMMENTA  

Buon compleanno alla grande attrice Julia Roberts, che oggi, 28 ottobre, compie 49 anni. Julia Fiona Roberts, questo è il suo nome completo, nasce a Smyrna, un sobborgo di Atlanta, capitale della Georgia, il 28 ottobre 1967.

Leggi anche: 28 ottobre: Eros Ramazzotti compie 53 anni


Il suo primo ruolo importante è quello di Shelby, giovane diabetica che vuole un figlio a costo di sacrificare la propria vita, nel film drammatico Fiori d’acciaio (1989), con cui si aggiudica il Golden Globe e riceve la candidatura all’Oscar come per la migliore attrice non protagonista. Gli altri “fiori d’acciaio” sono interpretati da altre eccellenti attrici: Sally Field – nel ruolo di M’Lynn, la madre di Shelby  -, Olympia Dukakis, Shirley Maclaine, Dolly Parton e Daryl Hannah.


La vera consacrazione per Julia Roberts arriva con la celeberrima commedia romantica Pretty Woman (1990), per la quale ottiene – con il ruolo della giovane, simpatica, intelligente ed originale prostituta Vivian, che riesce a fare breccia nel cuore del cinico uomo d’affari Edward, interpretato da Richard Gere –  un secondo Golden Globe e la candidatura al Premio Oscar nella categoria di migliore attrice protagonista. Nel 1991 è la volta di Scelta d’amore, in cui Julia interpreta il personaggio di Hilary, una ragazza che decide, prima come infermiera e poi come donna innamorata e corrisposta, di stare vicino “nel bene e nel male” a Victor, un ragazzo affetto da una grave forma di leucemia, che gli provoca violente crisi causate dalla chemioterapia. Il film incassa oltre 82 milioni di dollari e in Italia è il sesto per incasso nell’anno 1990/1991.


Nel 2001 Julia Roberts viene elogiata dalla critica per la sua interpretazione nel film biografico Erin Brockovich, forte come la verità -, per il quale vince l’Oscar alla miglior attrice, il Golden Globe per la migliore attrice in un film drammatico, un Premio BAFTA e uno Screen Actors Guild Awards. Erin Brokovich è nota per aver intentato una causa contro la potente multinazionale dell’energia Pacific Gas & Electric nel 1993 per la contaminazione con l’elemento chimico nocivo cromo esavalente delle acque della città di Hinkley in California: una contaminazione durata oltre 30 anni che ha provocato tra abitanti numerosi casi di tumore.  Nel 1996 il colosso dell’energia è stato costretto a pagare il più cospicuo risarcimento nella storia degli Stati Uniti: 333 milioni di dollari agli oltre 600 residenti di Hinkley . Nella pellicola recita anche la vera Erin Brokovich, ma nella piccola parte di una cameriera.

L'articolo prosegue subito dopo


Film tra cui A letto con il nemico (1991), Il rapporto Pelican (1993) – diretto da Alan Pakula, con anche Denzel Washington e tratto dall’omonimo romanzo di John Grisham -, Il matrimonio del mio migliore amico (1997) – con anche Cameron Diaz e Rupert Everett -, Notting Hill (1999) – recitato in coppia con Hugh Grant -, Se scappi ti sposo (1999) – di nuovo in coppia con Richard Gere -, Ocean’s Eleven – fate il vostro gioco  e Ocean’s Twelve (2001 e 2004) – entrambi con George Clooney e Brad Pitt – , Mangia, prega, ama (2010) – in cui recita anche  l’attore italiano Luca Argentero – e infine Biancaneve (2012), in cui Julia Roberts ha interpretato  la regina strega – matrigna, hanno complessivamente portato incassi di oltre $ 2,6 miliardi, facendo di lei una delle attrici di maggior successo in termini di incassi. Ancora, nel 1998 recita nel pluripremiato Nemiche Amiche, a fianco di Susan Sarandon: nel film interpreterà la seconda, giovane compagna e futura sposa di un uomo la cui ex moglie (Sarandon) scopre di essere malata di cancro e ha due figli che avranno bisogno di una nuova mamma.

Nel 2013 viene apprezzata per  la sua recitazione accanto a Meryl Streep ne I segreti di Osage County, per cui vince la quarta candidatura per l’Oscar alla miglior attrice non protagonista.

Quest’anno è uscito un suo nuovo film, il thriller drammatico Money Monster – L’altra faccia del denaro, diretto da Jodie Foster e coprodotto da George Clooney, che è il protagonista maschile, mentre Julia è la protagonista femminile . La pellicola narra la vicenda di un uomo che sequestra un conduttore televisivo e la sua produttrice, perché a causa di un investimento suggerito dal loro programma, ha perso tutti i suoi risparmi. Dal 2014 la Roberts è anche testimonial pubblicitaria del marchio Calzedonia.

E’ stata l’attrice più pagata del mondo per tutto il 1990 e la prima metà degli anni 2000: per esempio per Pretty Woman, nel 1990, è stata pagata 300.000 dollari e nel 2003, 25 milioni per il suo ruolo in Mona Lisa Smile, dove interpreta Katherine Watson, una forte, progressista e femminista professoressa di Arte di un college femminile conservatore nell’America dei primi Anni Cinquanta, in cui insegna alle alunne ad emanciparsi e a “guardare oltre le apparenze” come per il sorriso di Monna Lisa, la Gioconda di Leonardo da Vinci – è un po’ il contraltare al femminile e molto meno drammatico de L’ Attimo Fuggente con il compianto Robin Williams –.

A partire dal 2010, il patrimonio netto della Roberts è risultato pari a $ 140 milioni. Il settimanale americano People ha nominato l’attrice per ben undici volte tra le “50 persone più belle del mondo”, insieme ad Halle Berry, e nel 2011, è stata nominata una delle “100 donne più attraenti di tutti i tempi”. Nelle due foto, Julia Roberts “ieri” e “oggi”.

Leggi anche

Il mago di Oz
Cinema

Il mago di Oz: riassunto libro sintetico e veloce

Ecco un riassunto del libro "Il mago di Oz" sintetico e veloce, dal quale è tratta anche una pellicola cinematografica di successo.   Il meraviglioso mago di Oz è un famosissimo libro per ragazzi, ma amato anche dai più grandi che ormai lo considerano un vero e proprio classico. Il libro è stato scritto dall’autore L. Frank Baum, e illustrato, per quanto riguarda la prima edizione, da W.W. Denslow. Proprio la prima edizione fu pubblicata da George M. Hill nel 1900 a Chicago, anche se l'opera è stata poi ripubblicata numerose volte e tradotta in numerose lingue, semplicemente con il Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*