Benefici del curry in polvere per il fegato

Guide

Benefici del curry in polvere per il fegato

Il curry in polvere, una spezia usata nella cucina indiana e caraibica, è in genere una combinazione di varie spezie. Ogni cultura crea la sua combinazione di spezie per fare un curry adatto ai propri gusti. In generale la curcuma è quasi sempre utilizzata. Questa spezia è nota per i suoi molteplici benefici per la salute, compreso il fegato.

Prevenire le malattie l fegato

Vari studi hanno mostrato che un componente della curcuma, la curcumina, può contrastare e prevenire molte malattie, comprese quelle del fegato, proteggendo l’organo e aumentando il flusso della bile, eliminando pertanto le tossine velenose.

Depurazione del fegato

Questo beneficio è riconducibile alla curcumina, la spezia che dona al curry il colore giallo. La curcumina, oltre ad aumentare la bile, depura il sangue e previene che le sostanze chimiche tossiche vengano assorbite dal fegato. L’aumento della bile può liberare il fegato dalle sostanze dannose e velocizzare il processo di depurazione del fegato.

Proprietà antinfiammatorie

Molti studi hanno confermato i benefici della curcuma come antinfiammatorio nel fegato e in altri organi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...