Biancheria pulita in poco tempo? Usate la centrifuga dell'insalata

Biancheria pulita in poco tempo? Usate la centrifuga dell’insalata

Curiosità

Biancheria pulita in poco tempo? Usate la centrifuga dell’insalata

biancheria

Ecco un modo semplice e veloce per lavare i vostri capi delicati. Con la centrifuga per l'insalata, in pochi gesti avrete la vostra biancheria pulita e profumata

Di sicuro vi sarà capitato di lavare i capi bianchi con quelli colorati. E di ottenere così, a fine ciclo, una sgradevole sorpresa! Oppure avete appena acquistato un abito che non vedete l’ora di indossare, ma avete voglia di metterlo in lavatrice e aspettare che si asciughi? Sappiate che esiste una valida quanto veloce alternativa alla lavatrice per ottenere una biancheria pulita. Potrete lavare a mano, in poco tempo e senza fatica, i vostri capi. Il metodo che consigliamo è soprattutto indicato per i capi delicati.

Occorrente:

  • 1 centrifuga per l’insalata
  • detersivo
  • acqua

Procedimento:

Riempite la centrifuga con acqua e detersivo fino a metà. Inserite quindi i capi da lavare.

e2f13034f80f0565fdcb5353458d0842-800x408

Mettete il coperchio e fate qualche giro.

0fdf4a4819c7719a30b6aaa6cfff5686-800x409

Eliminate l’acqua con il sapone e riempite, sempre a metà, la centrifuga con acqua pulita.

bbd6d7fd19a9d531c321e23e96b9421e-800x375

Fate di nuovo qualche giro e svuotate l’acqua dal contenitore.

692407a6ed182b7ba46b5dae22a47d31-800x429

Fate ancora qualche giro, questa volta senza acqua, per strizzare la biancheria.

963a057fefe4b61ea6b4f93364870762-800x381

Ecco a voi modo semplice e veloce per lavare la biancheria e i capi delicati.

Potrete stare sicuri di non avere brutte sorprese aprendo il cestello della lavatrice!

Può succedere che, dopo aver fatto il bucato di capi bianchi, alcuni risultano grigi e un po’ spenti, altri ingialliti o macchiati. Questo può capitare con il tempo o a causa di lavaggi sbagliati. I capi perdono la brillantezza che avevano quando erano stati appena comprati. In commercio sono disponibili diversi prodotti sbiancanti, ma ci sono rimedi fai da te che è possibile sfruttare in modo semplice, economico e soprattutto ecologico.

Biancheria pulita e perfetta

Per fare un ottimo bucato bianco, raccogliete tutti i capi bianchi più resistenti, come lenzuola, magliette, asciugamani, tovaglie, e metteteli nel cestello della lavatrice. Caricate il peso giusto di bucato, quindi nel cassettino mettete 2 misurini di detersivo. Aggiungete l’ammorbidente e avviate la lavatrice. La temperatura dell’acqua dovrà essere almeno di 60°. Quando la lavatrice tira l’acqua, mettete nella vaschetta del detersivo un misurino di candeggina diluita con acqua.

Procedete allo stesso modo aggiungendo 2 cucchiai di bicarbonato sciolti in acqua. Una volta finito il ciclo di lavaggio, tenete i panni in ammollo in lavatrice per tre o quattro ore. Fate poi continuare il lavaggio con centrifuga. I vostri capi risulteranno bianchi e splendenti. Inoltre, grazie al bicarbonato, potrete ridurre durezza dell’acqua preservando così anche la vita della vostra lavatrice.

Quando invece i capi bianchi risultano ingialliti bisogna pretrattarli prima del lavaggio. Preparate un composto con bicarbonato, detersivo per piatti neutro e sapone di Marsiglia in scaglie. Strofinate con delicatezza le parti ingiallite e mettete in lavatrice. Aggiungete un bicchiere di aceto bianco nel cestello dell’ammorbidente per eliminare eventuali odori sgradevoli. Nel caso in cui i panni risultino particolarmente ingialliti, metteteli in una bacinella di acqua fredda con 2 cucchiai di sale grosso e mezzo bicchiere di aceto, e lasciateli in ammollo qualche ora o tutta la notte prima del lavaggio.

In caso di macchie di muffa trattatele con il sapone di Marsiglia, strofinate e lavate in lavatrice.

Per le macchie di rossetto o di fondotinta applicate invece sulla macchia acqua e aceto in quantità uguali. Lasciate agire mezz’ora prima di lavare. Per le macchie di sangue usate un po’ di acqua ossigenata sulla zona da trattare e lasciate agire mezz’ora prima di lavare in lavatrice.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche