Bimba nasce senza occhi e quando entra in piscina sorride sempre

Infanzia

Bimba nasce senza occhi e quando entra in piscina sorride sempre

Bimba nasce senza occhi e quando entra in piscina sorride sempre
Bimba nasce senza occhi e quando entra in piscina sorride sempre

Daisy, la bambina che quando entra in acqua con la mamma sorride. La sua storia ha commosso il web. Ha 13 mesi ed è nata senza occhi.

Questa storia arriva da Newport, in Galles. Daisy Smith, a causa della anoftalmia, una malattia rara, nasce senza occhi. Questa bimba non vedrà mai la luce del sole, nè il mondo che la circonda. Ma ultimamente la mamma l’ha portata in piscina ed è successa una cosa bellissima.

L’immersione in acqua è una sensazione che la fa scoppiare a ridere. Quando la mamma di Daisy, gioca schizzando con l’acqua, la bimba improvvisamente sorride.

Già in gravidanza la donna era stata avvertita dai dottori, che la bimba sarebbe nata con qualche problema. Infatti Daisy, aveva una cisti al cervello. Ma la mamma Danielle ha deciso di portare lo stesso la gravidanza avanti. Infatti ha dichiarato: Dopo lo shock iniziale, ci siamo resi conto che Daisy è uguale a qualsiasi altra bambina.

Sono contenta di non aver interrotto la gravidanza, è stata la decisione giusta.

La bimba ha problemi anche nei movimenti e all’udito. I medici, per questo le hanno consigliato sedute di fisioterapia e anche la piscina. Ed è proprio la piscina a provocare nella bimba grande gioia. Appena sente il solletico dell’acqua sul corpicino è felice.

Nonostante tutto Danielle, pensa di aver preso la decisione giusta, facendo nascere sua figlia. Non tutte le mamme avrebbero avuto il suo stesso coraggio. Infatti molti genitori decidono di non mettere al mondo un bimbo, appena sanno che avrà dei problemi. Infatti nascere con problemi simili a quelli di Daisy, comporta vivere una vita difficile. Anche ogni piccola cosa ha un prezzo. E’ inoltre necessario fare continuamente terapie, fisioterapia e qualsiasi altra pratica venga consigliata. In generale, chi ha problemi fisici importanti, deve necessariamente avere un aiuto dai farmaci.

Ma la scelta della mamma di Daisy è da ammirare.

Pur sapendo che sua figlia non sarebbe stata autonoma, ha deciso lo stesso di metterla al mondo. La sua vita non è facile, ma è tutto organizzato in funzione dei bisogni della piccola. Compiere anche gesti piccoli può costare anche tanta fatica, ma secondo l’amore della mamma Danielle, tutto diventa facile per amore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Anni '40
Donna

I capelli delle donne negli anni ’40

22 settembre 2017 di Notizie

Le ristrettezze economiche degli anni ’40 si rispecchiano per molte donne anche nella scelta di tagli corti e pratici come il caschetto. Chi può però non rinuncia a onde e ricci, anche fai da te.