Brasile: esordio mundial tra le polemiche COMMENTA  

Brasile: esordio mundial tra le polemiche COMMENTA  

In un Brasile evidentemente non pronto per l’inizio della manifestazione (problemi sociali, impianti sportivi incompleti), ieri sera il Campionato del Mondo di calcio ha avuto inizio con la sfida tra i padroni di casa e la Croazia.


Dopo il vantaggio croato grazie ad un’autorete di Marcelo, il Brasile trova il pareggio con Neymar, con un tiro preciso da fuori aria su cui il portiere croata è apparso però in netto ritardo.Nel secondo tempo, a circa 15 minuti da termine, un rigore inesistente viene visto dall’arbitro e fischiato a favore del Brasile tra le proteste della compagine croata. Neymar realizza grazie ad un intervento molto goffo del portiere, il quale, parato il pallone, se lo lascia sfuggire dalle mani e termina in rete. La Croazia va in gol, ma l’arbitro annulla e poco dopo è Oscar, in contropiede a fissare il risultato sul 3 a 1 finale, complice ancora un intervento discutibile del portiere Pleticosa, che appare ancora una volta in vistoso ritardo sull’intervento.


A fine gara sale la protesta della Croazia per la decisione arbitrale che ha determinato il vantaggio brasiliano, ma ormai…è archivio. Si va avanti.

Oggi di scena la Spagna, detentrice del titolo.


Il rigore segnato da Neymar durante Brasile-Croazia.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*