Busta con proiettile e minacce all’agenzia di Equitalia di Livorno. A Caserta busta con polvere da sparo COMMENTA  

Busta con proiettile e minacce all’agenzia di Equitalia di Livorno. A Caserta busta con polvere da sparo COMMENTA  


Busta con proiettile e minacce all’agenzia di Equitalia di Livorno. A Caserta busta con polvere da sparo
Indirizzato al direttore, all’interno del plico insieme alla pallottola, una lettera dattiloscritta in cui l’autore prende le distanze dagli anarchici. Indagano la Digos e l’antiterrorismo di Firenze

‘Niente a che fare con gli anarchici’. Secca presa di posizione da parte dell’autore della lettera contenuta nel plico recapitato ieri mattina alla sede Equitalia di Livorno. Nessun collegamento con il movimento anarchico quindi, lasciando intendere che l’iniziativa è tutta sua.


E’ la protesta di un cittadino contro Equitalia, responsabile a suo avviso – così si legge nella lettera – di non avere un comportamento giusto nei confronti dei contribuenti.


Insieme alla lettera, nella busta anche un proiettile calibro 7,65, recapitato intorno alle 10 alla sede dell’agenzia Equitalia di via Indipendenza.

Il plico era indirizzato al direttore e più in generale alla struttura: come accertato dalla polizia.


Secondo i primi accertamenti degli investigatori della Digos,invece non ci sarebbero rivendicazioni anarchiche.

La lettera è stata subito individuata come sospetta dal personale di Equitalia e quindi affidata alla polizia scientifica per i rilievi. Sono in corso indagini per individuare il mittente.

L'articolo prosegue subito dopo


L’inchiesta è guidata dal capo della Digos di Livorno, Alessandro Castiglione, dal vicario Paolo Rossi e coordinata dal pm Luca Masini.

Del caso è stata informata anche la sezione antiterrorismo di Firenze. Lungo le mura della sede in via Indipendenza e in via Adua è comparsa anche la scritta Ladri, a spray e di diversi colori.

A Caserta, un pacco contenente polvere da sparo e destinato ad Equitalia della città campana è stato intercettato dalle Poste, insospettitesi per la mancanza del mittente.

Sono stati avvertiti gli artificieri della Polizia che dopo aver isolato il pacco hanno scoperto la povere da sparo. All’interno una lettera minatoria indirizzata ad Equitalia.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*