Calciomercato Napoli, ecco come Sarri può arrivare fino al 2020

Sport

Calciomercato Napoli, ecco come Sarri può arrivare fino al 2020

calciomercato napoli sarri
Maurizio Sarri, tecnico del Napoli

Calciomercato Napoli che pensa al destino dell'allenatore. Maurizio Sarri ha un contratto in scadenza nel 2020 ma non è detto che rimanga sino a quella data

Calciomercato Napoli che non guarda solamente ai giocatori in entrata ed in partenza ma ha occhi puntati anche sulla conduzione tecnica. Il tecnico Maurizio Sarri, ex Empoli, era arrivato tra squilli di tromba nel 2015 accompagnato da tanta curiosità. Fu un’annata strepitosa con la formazione partenopea che chiuse al secondo posto, dopo essersi laureata Campione d’Inverno, lanciò Higuain ed anche in Europa fece un buon cammino. Insomma Napolli e i napoletani erano tornati nell’Olimpo del calcio che conta non solo in Italia ma anche in Europa.

Il primo contratto prevedeva la scadenza annuale con rinnovo per altre quattro stagioni e il presidente De Laurentiis non si era fatto attendere nel rinnovarlo subito temendo di perdere un allenatore così valido. Tra l’altro l’arrivo dell’ex mister dell’Empoli era stato accompagnato anche dall’acquisto di un suo vecchio pupillo come il difensore Tonelli.

Il contratto del tecnico toscano scadrà nel 2020, anzi, per meglio dire, scadrebbe nel 2020.

Il condizionale è d’obbligo perché è stato lo stesso Sarri a svelare in conferenza stampa un piccolo paticolare. In pratica la prossima stagione le parti dovranno esser d’accordo per proseguire il “matrimonio”. Sia l’allenatore che la società però potrebbero decidere di rescinderlo autonomamente. In pratica ciò vorrebbe significare che, quella prossima, potrebbe esser l’ultima stagione in sella alla formazione partenopea.

Nei mesi scorsi la situazione tra tecnico e società non era così rosea come si poteva pensare. Le incomprensioni con il presidente De Laurentiis sia sulla squadra mandata in campo ma anche sulle mosse effettuate durante il calciomercato, hanno alimentato voci di una possibile rottura. Tanto più che sul tecnico giravano voci di un interessamento da parte dei altri club italiani.

L‘allarme sembrava rientrato e tutto pareva si fosse sistemato. Questo almeno fino alla giornata di ieri quando è riesploso il bubbone con la frase di Sarri che ha così messo in apprensione un po’ tutti i tifosi.

La terza stagione napoletana, quella che arriverà nel prossimo anno, sarà importantissima per la squadra azzurra e per lo stesso allenatore.

Dovrà essere la stagione della consacrazione e possibilmente quella che possa portare in bacheca qualche trofeo. Chiaro che vincere qualcosa aiuta sempre nei buoni rapporti, al contrario questi ultimi potrebbero deteriorarsi in maniera anche decisiva. Evidente come anche la società dovrà fare la sua parte evitando partenze importanti in rosa nella prossima campagna estiva del calciomercato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche