Catanzaro: medico Asp apre studio privato illegalmente, denunciato

Catanzaro: medico Asp apre studio privato illegalmente, denunciato

Cronaca

Catanzaro: medico Asp apre studio privato illegalmente, denunciato

Catanzaro: medico Asp apre studio privato illegalmente, denunciato
Catanzaro: medico Asp apre studio privato illegalmente, denunciato

Le Fiamme Gialle di Lamezia Terme hanno sequestrato uno studio dentistico. Il medico dell'Asp esercitava la professione nonostante il patto di esclusività

Un dentista dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro è stato denunciato per aver aperto uno studio privato, nonostante il “patto di esclusività” con l’Asp.

Le Fiamme Gialle di Lamezia Terme hanno sequestrato lo studio odontoiatrico e hanno denunciato l’uomo per truffa aggravata. Secondo le prime ricostruzioni, il medico – nonostante il patto professionale che lo vincolava a lavorare in esclusiva per l’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro – avrebbe esercitato la professione anche nello studio privato sequestrato. Senza dichiarare nulla al fisco, avrebbe anche ‘assunto’ una segretaria che lavorava completamente ‘in nero’.

Il maxi sequestro

I finanzieri del nucleo mobile della Guardia di Finanza coordinate dal procuratore Salvatore Curcio e dal sostituto Giulia Maria Scavello hanno inoltre scoperto che il dentista aveva un appartamento di proprietà adibito a studio con sale d’attesa, due stanze-ambulatorio e una reception. All’immobile e a tutte le attrezzature sono stati messi i sigilli dal nucleo della GdF per un totale di 500mila euro.

Dal 2007, il dentista avrebbe coperto al fisco un incasso di 210mila euro.

Il gip, su richiesta del pm, ha disposto il sequestro di beni per 170 mila euro (per alcune annualità è scattata la prescrizione) che ha riguardato una quota di un altro appartamento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche