Champions League, Borussia-Benfica 4-0: ecco le pagelle. Tripletta di Aubameyang

Calcio

Champions League, Borussia-Benfica 4-0: ecco le pagelle. Tripletta di Aubameyang

Champions League, Borussia-Benfica 4-0: ecco le pagelle. Tripletta di Aubameyang
Champions League, Borussia-Benfica 4-0: ecco le pagelle. Tripletta di Aubameyang

Dopo il tiepido 1-0 dell’andata, il bomber gabonese si scatena. Pulisic rifinisce. Il Benfica torna a casa e i tedeschi volano ai quarti di Champions.

Più che un match, è stata una vendetta. E una rimonta. Entrambi assolutamente riuscite. Il Borussia Dortmund spazza via il Benfica nel ritorno degli ottavi di Champions League con un massiccio 4-0. Quattro reti che gettano nel dimenticatoio la sconfitta dell’andata, seppur tiepida. La squadra di Tuchel, infatti, ribalta quell’1-0 con una titanica tripletta di Aubameyang (4’, 61’ e 85’) e con il gol della stellina Pulisic (59’). Il Borussia, dopo il Bayern di ieri, è la seconda squadra tedesca che raggiunge i quarti di finale. Il Benfica, dal canto suo, ha terribilmente patito sugli esterni. Durm e Piszczek hanno duramente spinto sulle fasce permettendo ai tedeschi di tessere una trama di gioco larga e fluida.

Ecco le pagelle di Borussia Dortmund-Benfica 4-0.

Borussia Dortmund

BÜRKI: 6 – Due sole parate: Cervi e Luisão.

Per il resto, avrebbe potuto schiacciare un pisolino, visto che il Benfica ha totalizzato, in tutto, 5 tiri in porta.

PISZCZEK: 6,5 – Protagonista nel bene e nel male: rischia di compromettere tutto, ma poi è risolutivo nel ribattere il tiro di Cervi. Suo l’assist per il raddoppio di Pulisic.

PAPASTATHOPOULOS: 6,5 – Mitroglou gli dà pochi problemi, ma anche lui ci mette del suo per fare bene. Attento e sempre presente nella chiusura (dall’88’, GINTER s.v.).

BARTRA: 6,5 – A parte un errore in appoggio, per il resto, è in gran forma, qualche affanno permettendo. Peccato per quel palo che gli nega il gol.

DURM: 6,5 – Serio e ordinato. Un buon mastino da guardia. Confeziona l’assist stupendo per Aubameyang.

WEIGL: 7 – Ligio ed efficiente, in mezzo al campo. Preciso nelle aperture come un metronomo.

CASTRO: 6,5 – Con i suoi inserimenti in area Benfica, fa tremare le gambe ai portoghesi.

Tenta una conclusione, ma non trova la porta.

SCHMELZER: 6,5 – Qualche problema a sfondare, ma è decisivo per la qualificazione. Da annali il centro al volo che regala ad Aubameyang un gol elementare.

DEMBELÉ: 6 – Promette all’avvio, poi si spegne. Lo salva quel tacco volante che porta al raddoppio (dall’81’, KAGAWA s.v.).

PULISIC: 7,5 – Una gara principesca. Da sottolineare il suo assist e il gol. È la sua prima rete in Champions League. Futuro da sottoscrivere.

AUBAMEYANG: 8 – Redento. Ha espiato la vagonata di occasioni sprecate a Lisbona. Vivo e brillante. Cecchino implacabile e tripletta imprescindibile per la rimonta (dall’86’, SCHÜRRLE s.v.).

All. Thomas TÜCHEL: 7 – Ha fatto di necessità virtù, con le splendide performance del giovane Pulisic e di uno scatenato Aubameyang.

Benfica

EDERSON: 6 – Fa quel che può. Ma va al tappeto troppo facilmente, anche se non ha colpe particolari nei gol del Borussia Dortmund.

SEMEDO: 6 – Qualche buona avanzata, ma senza concretezza.

LUISÃO: 5 – Letteralmente travolto.

In due dei tre gol del gabonese, manca clamorosamente l’avversario alle spalle.

NILSSON-LINDELÖF: 5 – Primo tempo tranquillo e crollo nella ripresa. Perde Pulisic ed è troppo lontano da Aubameyang. Le sue incertezze sono costate care, per il risultato finale.

ELISEU: 5 – Fa la guardia alla propria area, molle e svagato. Il buco difensivo dalla sua parte si allarga a macchia d’olio.

ALMEIDA: 5,5 – Corre e lotta, per carità, ma con poco profitto. E commette errori vistosi.

SAMARIS: 5 – A intermittenza. E viene anche ammonito (dal 74′, ZIVKOVIC s.v.).

SALVIO: 5,5 – Stasera ci vede poco e male. Azioni isolate e poca concretezza (dal 64′, JONAS: 5,5 – Prova a cambiare la situazione, ma non ci riesce).

PIZZI: 6 – Cerca di svegliare una squadra messa sotto incantesimo da Aubameyang. Ci riesce in parte, prima di arrendersi definitivamente agli avversari.

CERVI: 5,5 – C’è e non c’è. Ha due grandi occasioni per pareggiare ma le spreca (dall’82’, JIMENEZ s.v.).

MITROGLOU: 5 – È entrato in campo? Non ce ne eravamo accorti.

Servito male. Un chiodo.

All. Rui VITORIA: 5,5 – Il gol subitaneo di Aubameyang gli rompe le uova nel paniere (per non dire altro). Persevera nel mantenere intatta l’organizzazione della propria squadra. Si morde le mani sul gol mancato da Cervi. Consapevole che c’era ben poco da fare per raddrizzare la situazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche