Che cos’è Italicum

Attualità

Che cos’è Italicum

elezioni-urne-640

La proposta di nuova legge elettorale che dovrebbe essere approvata a breve si chiama “Italicum”  e prevede un sistema elettorale proporzionale. Tale sistema andrebbe a sostituire quello vecchio esistente, il c.d. “Porcellum”. Nell’Italicum il numero dei seggi assegnati è stabilito tenendo conto della quantità dei voti ricevuti.

Il calcolo viene effettuato valutando soltanto la base nazionale e non anche i risultati delle province. Un sistema così fatto dovrebbe avvantaggiare i partiti più piccoli, e a tal fine è stata prevista una “soglia di sbarramento”, in base alla quale possono avere accesso in Parlamento solo l’8% degli schieramenti non coalizzati, il 4,5% dei partiti in coalizione e il 12% delle coalizioni.

C’è chi ha obiettato che con tale struttura l’Italicum è in realtà adatto solo per il governo della Camera, ma forse questo non sarà un problema visto che si sta pensando all’abolizione del Senato.

L’Italicum prevede inoltre una revisione delle circoscrizioni: verranno creati circa 120 collegi di dimensioni minori rispetto alle 27 circoscrizioni oggi esistenti. In ciascun collegio vengono presentate delle mini liste bloccate con un minimo di tre ad un massimo di sei candidati. Poichè non è prevista alcuna preferenza, i nomi dei candidati appaiono direttamente sulla scheda. E’ previsto anche un premio di maggioranza, se il partito o la coalizione raggiungerà il 37% dei voti.

Tale premio, che sarà del 15% massimo, potrà arrivare a coprire il 52% dei seggi. L’Italicum è stato pensato ispirandosi al modello elettorale spagnolo con qualche adattamento alle esigenze specificamente italiane.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...