Che cos’è la filiera corta a chilometri zero?

Cultura

Che cos’è la filiera corta a chilometri zero?

Che cos’è la filiera corta a chilometri zero? Si definiscono i prodotti a filiera corta, tutti quei prodotti, per lo più di genere alimentare, che passano dal produttore al consumatore quasi tramite un solo passaggio. Il termine indica la riduzione drastica di passaggi intermedi, quali la giacenza e la spedizione dei prodotti da parte dei distributori del territorio nazionale. Spesso i prodotti passano da grossisti o mercati generali che ridistribuiscono per la vendita al dettaglio.

La GDO (Grande Distribuzione Organizzata) garantisce un flusso di costante di prodotti sulle nostre tavole, quali frutta esotica e carni straniere, in qualunque stagione dell’anno, a discapito però di un grosso spreco di energie, che potremmo facilmente risparmiare scegliendo di affidarci produttori locali circostanti. Tutto il petrolio, la co2 emessa, l’energia sprecata per il trasporto di merce contribuisce in modo significativo all’inquinamento e al riscaldamento globale.

Quali sono dunque i vantaggi dei prodotti a km 0?
– I prodotti a km zero, che sono per la maggior parte quelli di stagione, costano meno a causa dell’abbattimento dei costi di trasporto, ma anche perchè spesso la filiera si accorcia ed il vantaggio ricade quindi anche sul piccolo produttore piuttosto che sulla grande distribuzione.

– Un prodotto a km zero è per definizione un prodotto nostrano, con tutti i vantaggi del caso in termini di salute e sicurezza, basti pensare solo ai diversi regimi di controllo e alla perdita di qualità che il prodotto subirebbe in caso di un lungo viaggio.
– I prodotti a km zero ci permettono di riscoprire il piacere del buon cibo di stagione, tipico del nostro territorio, oltre a contribuire alla riscoperta delle differenze biologiche tra varietà di frutta e verdura e alla salvaguardia dell’ambiente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche