Come essiccare la calendula COMMENTA  

Come essiccare la calendula COMMENTA  

La calendula è un erba annuale dai fiori giallo-arancio. Essa è nota per le sue proprietà antisettiche e curative delle lievi ferite della pelle, oltre ad avere proprietà antivirali. La calendula può essere fatta essiccare e usata in tisane salutari, in oli o tinture. Potete facilmente essiccare la calendula a casa con un semplice procedimento.


Far essiccare la calendula

Istruzioni

1 Raccogliete i fiori di calendula appena sono ben aperti. Potete lasciarli interi o, se volete velocizzare l’essiccazione, staccare i petali.

2 Adagiate la calendula su di una superficie piana, come un foglio di carta da forno. Lasciate un po’ di spazio tra un fiore e l’altro.


3 Ponete il foglio di carta da forno con la calendula in un luogo asciutto, caldo e non esposto al sole o alla luce. Vi deve essere anche una buona circolazione dell’aria. Potete usare un deumidificatore per creare l’ambiente ideale per l’essiccazione.


4 Lasciate la calendula essiccare per vari giorni. Mescolate i fiori o i petali varie volte al giorno in modo da farli essiccare del tutto.

L'articolo prosegue subito dopo


5 Controllate che la calendula sia ben essiccata prima di terminare il processo. Prendete un petalo e piegatelo, se si spezza significa che è ben essiccato.

6 Conservate la calendula essiccata in un contenitore che trattenga il più possibile fuori l’aria, come un barattolo di vetro. Tenete il contenitore in un luogo fresco e asciutto.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*