Come pulire le zampe del cane dopo la passeggiata COMMENTA  

Come pulire le zampe del cane dopo la passeggiata COMMENTA  

ALT

I cani hanno la stessa probabilità dell’uomo di pestare il catrame, anzi, talvolta, anche di più perché non sanno evitarlo. I consigli utili per pulire loro le zampe

Ancora peggio è che finisce nel pelo e tra i cuscinetti, così che risulta difficile da rimuovere. Fortunatamente, esistono alcuni utensili casalinghi che vi aiuteranno a rimuovere velocemente le tracce di catrame.

Leggi anche: Singapore: donna trasforma cani in panda


Rimuovere il catrame:

Materiale:

  • Sacco della spazzatura
  • Raschietto di plastica
  • Olio d’oliva
  • Sacchetto di plastica
  • Margarina
  • Maionese
  • Stoffa
  • Bicarbonato di sodio
  • Acqua
  • Sapone liquido
  • Asciugamano

Passaggi per rimuovere il catrame:

  1. Si può decidere di effettuare la pulizia delle zampe all’aperto o in casa, stendendo per terra un sacco della spazzatura e facendo posizionare il cane su di esso, così da facilitare la rimozione del catrame senza sporcare intorno. Se fosse necessario, si può tagliare il sacco e aprirlo ulteriormente per avere una superficie più estesa su cui far stare il cane.
  2. Raschiare il catrame delicatamente utilizzando il raschietto di plastica o qualcosa di simile che può essere ripulito facilmente o gettato dopo l’uso. Rimuovere inizialmente il catrame tra i cuscinetti così da non spingerlo più in profondità e così da non avere ulteriori difficoltà durante la pulizia.
  3. Una volta che si è raschiato bene, massaggiare con l’olio d’oliva i residui di catrame. Infilare la zampa dentro ad un sacchetto di plastica per far sì che il cane non se la lecchi. Lasciare agire l’olio per alcune ore, se non addirittura per tutta la notte.  Se non disponete di olio d’oliva, potete ricorrere alla margarina o alla maionese. Attenzione comunque perché si tratta in tutti i casi sopra menzionati di prodotti che attirano il cane e che vorrebbe mangiare. Controllatelo più volte durante questa fase della rimozione del catrame.
  4. Ripulite la zampa rimuovendo l’olio e il catrame con un panno asciutto.
  5. Lavate la zampa con il sapone con cui di solito pulite il cane o con del sapone liquido per rimuovere l’olio in eccesso.
  6. Risciacquate molto bene la zampa, passando le dita tra i cuscinetti per rimuovere i residui di sapone.
  7. Tamponate la zampa con un asciugamano asciutto.

Altri trucchi e consigli:

In un primo momento evitate di utilizzare l’acqua per rimuovere il catrame. L’acqua aiuta il catrame a sedimentarsi, rendendo più difficile la pulizia. Usate l’acqua solo dopo aver rimosso il catrame il più possibile.

Leggi anche: Battipaglia: 78 enne muore sbranato dai cani

  • Si sconsiglia di utilizzare prodotti chimici troppo aggressivi per rimuovere il catrame dalle zampe del cane poiché potrebbero essere velenosi o dannosi per la pelle.
  • è importante rimuovere immediatamente e il più possibile il catrame in quanto, se ne hanno la possibilità, i cani tenderanno a toglierselo da solo e potrebbero quindi facilmente ingerirlo.
  • Se non siete capaci di rimuovere il catrame immediatamente, chiudete la zampa in un sacchetto di plastica per non lasciare al cane la possibilità di leccarsi.

Leggi anche

Come comprare Primark su shop online
Guide

Come comprare Primark su shop online

Dopo il grande successo avuto in Italia con il suo primo negozio ad Arese, Primark ha aperto le porte anche per lo shopping online. Scopriamo come fare Primark nasce a Dublino nel 1969, divenuta poi una grande catena britannica nel campo della moda. È sbarcato anche in Italia con la nuova apertura del centro commerciale ad Arese. Il segreto del suo successo nasce appunto per il giusto apporto di prezzo e qualità, attirando i clienti nel preferire il loro negozio rispetto ad altri ed è proprio grazie a questo che Primark si è ampliato in tutta Europa, che va oltre Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*