Come ricaricare smartphone in viaggio con HooToo COMMENTA  

Come ricaricare smartphone in viaggio con HooToo COMMENTA  

HooToo TripMate renderà più piacevoli i nostri viaggi. Se non avete ancora sentito parlare di questo fantastico dispositivo ultratecnologioco, questa guida fa giusto al caso vostro.

TripMate assomiglia ad una scatolina nera e luccicante (ma ci sono anche altri colori). Questa scatolina è davvero molto piccola e non pesa neanche molto. TripMate è semplicemente una batteria talmente potente da potersi autoricaricare e ricaricare qualunque dispositivo bisognoso di ricarica.

Sui lati di questo fantastico dispositivo ci sono due porte USB. Una delle due serve a ricaricare i tablet e i telefoni cellulari più grandi. Un’altra particolarità che rende fantastico questo dispositivo è il fatto che all’interno ci sia una spina a tre poli, perciò non ci sarà più bisogno di portare in giro cavi e adattatori vari per ricaricare la sua stessa batteria.

TripMate funge anche da media hub, quindi, grazie ad esso potremmo guardare film in streaming, ascoltare musica ed utilizzare qualunque altro file collegato a TripMate grazie ad un Flash Drive o ad un Hard Drive. In un certo senso, HooToo TripMate espanderà la memoria del vostro smartphone, o tablet, oppure potrete utilizzarlo per condividere, senza fili, dei file sul vostro PC.

Inoltre, TripMate, funziona anche come via di accesso ad Internet. Quindi, se vi trovate in una stanza d’hotel che ha una connessione Ethernet, ma non il Wi-Fi ( o che per averlo dovrete pagare una tariffa extra), potrete collegare quel dispositivo alla porta Ethernet del vostro TripMate. Ed ecco che diventerà subito un Hotspot davvero molto comodo.

L'articolo prosegue subito dopo

TripMate funge anche da router tradizionale o bridge, utile dunque per la creazione di un accesso Internet secondario, ad esempio, da far utilizzare ai vostri ospiti, che poggia sul network principale.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*