E dopo lo stage? Hai “Tutta la vita davanti” per trovare un vero lavoro COMMENTA  

E dopo lo stage? Hai “Tutta la vita davanti” per trovare un vero lavoro COMMENTA  

Italia- Sono circa 2 milioni 971 mila gli italiani senza un lavoro. E se  sei uno stagista, di quale categoria fai parte? Eurostat ha stabilito che gli stagisti che usufruiscono del buono pasto o rimborso spese, non necessariamente monetario, vengono considerati occupati a tempo determinato.


In italia lo stage o tirocinio formativo e di orientamento,  è disciplinato dal  articolo 18 L.196/97  e dal  decreto ministeriale 25/3/98 N.142 ed è stato introdotto per formare e accrescere le conoscenze professionali dei “futuri” lavoratori, eppure lo stage, come da  consuetudine del “modello all’italiana” può essere conferito dall’azienda o ente pubblico a titolo gratuito e addirittura senza rimborso spese.


Dalla Conferenza Stato – Regioni sono state tracciate le linee guida sugli stage. Secondo l’accordo già siglato 3 mesi fa, le regioni dovrebbero entro il 24 luglio 2013 recepire le linee guida- che non sono un vero atto normato- in quanto spetta ad ogni singola regione elaborare e approvare la propria legge, sulla scorta delle linee tracciate. Quest’ultime dovrebbero assicurare, almeno sulla carta, che chiunque svolga uno stage- fuori dall’ambito degli studi- debba percepire un rimborso spese di almeno 300 euro. Ma se noi giovani (categoria anche questa da stabilire, visto che per molte proposte di lavoro a 28 anni sei fuori), avessimo già raggiunto la soglia massima di stage possibili, perché non possiamo più permettercelo economicamente e volessimo un lavoro? Lo stage è veramente servito? Per avere una risposta vi basta iscrivervi a molti siti e leggere le proposte di lavoro che gentilmente vi vengono inoltrate. Eccone alcune, che riguardano diversi ambiti: dal sito, lavoeroeformazione.it, leggiamo,  offerte di lavoro da borsa italiana, stage, senza la specifica della presenza di un corrispettivo; dal sito lavoricreativi.com,  traviamo l’ agenzia sportit che ricerca addetto ad articoli sportivi, età massima 28 anni, retribuzione netta fino a 400 euro;dal sito jobrapido, ecco l’annuncio di lavoro più ambito: cercasi blogger-writer giovani e motivati per scrittura articoli, Non è prevista retribuzione.

Poi troviamo annunci in cui è richiesta una figura professionale, descritta con termini appartenenti alla lingua inglese e con esperienza nel campo( dalla commessa al manager) di almeno due anni o più, nella quale descrizione potremmo perdere ore nel capire chi stanno cercando e soprattutto ci dovremmo chiedere, esiste veramente il tal dei tali che abbia conoscenze da super eroe? In ultima analisi, concludo, sostenendo che molti di questi annunci sono ingannevoli e contribuiscono ad aumentare il numero di inoccupati.


Eppure c’è sempre la speranza che un call- center ci accolga: “Noi siamo persone speciali e facciamo un lavoro…speciale!” così diceva la Ferilli nel film del 2008- squarcio della bella Italia- Tutta la vita davanti.


 

Leggi anche

1 Commento su E dopo lo stage? Hai “Tutta la vita davanti” per trovare un vero lavoro

  1. Senza offesa per l'autrice dell'articolo, Notizie.it e la blog publishing non dovrebbero affatto permettersi di parlare di lavoro, disoccupazione e rispetto dei diritti dei lavoratori. Io ancora aspetto di essere pagato e quando ho insistito hanno prima minacciato di licenziarmi poi mi hanno cacciato.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*