Emoticon che ride piangendo con le lacrime:come si fa
Emoticon che ride piangendo con le lacrime: come si fa
Tecnologia

Emoticon che ride piangendo con le lacrime: come si fa

L'emoticon "faccina con le lacrime di gioia", la più usata nei social network

L’emoticon “faccina che ride piangendo con lacrime di gioia” è la più usata nei social network e fa parte dei simboli più complessi di nuova generazione

Che cosa è una emoticon ormai lo sanno tutti, anche i meno giovani provvisti di smartphone, che usano le “faccine” per esprimere emozioni, sorrisi, espressioni del viso stilizzate. Sono icone che arrivano più facilmente ad esprimere il nostro stato d’animo, piuttosto che circonvoluzioni di parole.

Emoticon è un termine inglese italianizzato, serviva a definire le faccine “primitive”, cioè quelle che che si componevano con i simboli della tastiera.

In realtà questa parola, composta da “emotion”, cioè “emozione”, e “icon” immagine, serve a definire gli attuali emoji presenti nei nostri smartphone.

Gli emoji non sono più un semplice risultato grafico, ma hanno una larghissima varietà di espressioni, più immediate delle espressioni lessicali.

Se volete esprimere in una lingua straniera “sto ridendo” o “sto piangendo” sicuramente se inviate un emoji il vostro interlocutore vi capirà.

La definizione di emoji, termine preso a prestito dalla lingua giapponese, è “piccola icona digitale, usata per esprimere un’idea o un’emozione nelle comunicazioni elettroniche”. Il significato deriva da “e” che significa “immagine” più “moji” che sta per “lettera, carattere”.

La comparsa degli Emoji nei tardi anni ’90, ha visto il diffondersi del loro uso nel 2015.

Per la prima volta si sono viste “faccine” che riproducevano diversità di religioni, colori della pelle, abitudini culinarie e anche espressioni più articolate, come appunto quella della faccina che ride piangendo.

Ufficialmente chiamata ‘faccia con le lacrime di gioia” è l’emoticon probabilmente più usata, quella che ride così tanto da farsi venire le lacrime.

l’Oxford Dictionaries, la casa editrice del famoso dizionario, l’ha definita “parola” più usata nell’anno 2015, totalizzando il 20% dell’uso di emoticon nel Regno Unito e il 17% di quello degli Usa.

Questa fantastica faccina, viene usata per esprimere il significato di LOL (lots of laughs), vecchio termine del gergo internet che significa “tante risate”.

Fa parte di Unicode 6, linguaggio introdotto nel 2010, e il suo identificativo è Face With Tears of Joy Emoji.

In realtà è conosciuta anche con questi nomi: Laughing Emoji, LOL Emoji, Laughing Tears Emoji, Laughing Crying Emoji.

La troviamo all’interno di questi sistemi operativi e social network: WhatsApp, Apple iOS, Google Android, Microsoft Windows 10, Facebook, Twitter.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche