Gli sport più trendy in Italia

Sport

Gli sport più trendy in Italia

sport
Il crossfit è la nuova frontiera dello sport, in Italia e non solo.

Uno sguardo agli sport più praticati dagli italiani. Nel comparto fitness, è il momento del crossfit.

Anche se in pochi se ne rendono conto, la gerarchia degli sport praticati è quanto di più mutevole esista, e dunque è anche quanto di più sfuggente possa capitare sotto gli occhi di un trend analyst: se provate a interrogarne qualcuno, in merito all’argomento, la risposta più ricorrente che otterrete è una solenne scrollata di spalle. E il motivo è semplice: troppe le variabili in campo. La moda è solo una di queste, in alcuni settori – come quello del fitness – è il parametro più importante, in altri – in genere gli sport di squadra, o comunque quelli tradizionalmente ad ampia diffusione – è corresponsabile ma non apicale. Tra gli altri motivi, troviamo la crisi economica che inibisce la pratica costante di alcuni sport (ecco spiegata la crisi degli sport invernali, dallo sci in poi, i quali necessitano generalmente di attrezzature non a buon mercato), e l’iperesposizione mediatica che ne mette altri a costante rischio di saturazione (ovviamente il caso più esemplare è quello del calcio, che negli ultimi anni ha vissuto una vera e propria “crisi di vocazione”).
Gli evergreen, invece, sono il tennis e gli sport di squadra indoor, relativamente economici e in grado di essere praticati a quasi tutte le fasce d’età.

Stesso discorso per quanto riguarda il jogging, il ciclismo – compreso quello d’altura e il cross – e il nuoto, congiuntamente a tutti gli sport d’acqua. Altro sport “povero” che ha ritrovato slancio nelle periferie, da dove peraltro sono partiti i suoi esponenti più titolati, è il pugilato, in rimonta vertiginosa rispetto alle arti marziali e a discipline miste come la capoeira, le quali viceversa avevano monopolizzato l’attenzione dei frequentatori di palestre nei due decenni precedenti. Infine, complice il successo crescente degli sport paralimpici, giubilato anche dalle recenti Paralimpiadi e da figure iconiche come Alex Zanardi e Bebe Vio, è in forte aumento anche la pratica di discipline sportive appositamente “formattate” per persone diversamente abili.
Ma, come dicevamo all’inizio, se si parla di discipline trendy, è il comparto del fitness che bisogna guardare con attenzione. È lì, infatti, che si concentrano le attenzioni dei principali trendsetter del pianeta, soprattutto perché si parla della disciplina maggiormente praticata da modelli/e, attrici e socialite.

In tale ambito, gli analisti del settore registrano la crisi di pilates, zumba e spinning, in caduta vertiginosa a causa del desiderio di semplicità e del ritorno all’antico da parte di molti praticanti. La disciplina che viene maggiormente incontro a tali richieste, aggiornandole alle nuove tecniche di allenamento, è il crossfit: è proprio questa pratica, nata nel 2000 in California, la protagonista assoluta delle palestre. Le qualità sincretiche di questa disciplina hanno convinto numerosi sportivi, convinti che il crossfit sia il modo migliore per sviluppare tutte le fasce muscolari del corpo. In grande rimonta anche il body weight training, vale a dire i classici esercizi a corpo libero: flessioni, piegamenti e squat. Immortale, e praticatissimo ancora oggi come da quasi cinquanta anni a questa parte, lo yoga, che ha il grande vantaggio di poter essere praticato in gruppi anche numerosi senza distinzioni di sesso o di età, favorendo la socialità mentre si svolgono gli esercizi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche