I casi di doping nel ciclismo - Notizie.it

I casi di doping nel ciclismo

Guide

I casi di doping nel ciclismo

Ecco i casi di doping più eclatanti nel ciclismo:

1 Marco Pantani
L’esclusione dal Giro 1999 a seguito di un valore di ematocrito al di sopra del consentito, ne segnò carriera ed esistenza. Il Pirata tornò alle gare non molto tempo dopo, ma raggiunse solo sporadicamente i livelli cui era abituato. Caduto in depressione, morì il 14 febbraio 2004 a Rimini, per arresto cardiaco dovuto a eccesso di sostanze stupefacenti.

2 Lance Armstrong
L’americano, sette volte vincitore del Tour de France, ha recentemente confessato il ricorso sitematico al doping negli anni in cui militava nella Us Postal. Pratiche che, smascherate dall’Agenzia antidoping americana, ne hanno cancellato il mito.

3 Alberto Contador
Due anni di squalifica dal 2010 al 2012 per la controversa positività al clenbuterolo che lo spagnolo attribuiva all’assunzione di carne contaminata. Contador perse il Tour del 2010 e il Giro del 2011.

4 Ivan Basso
Nel 2006 fu sospeso per due anni dopo la confessione del corridore varesino di aver progettato un sistema dopante (autoemotrasfusioni) in vista del Tour de France 2006 in collaborazione con dottor Eufemiano Fuentes.

5 Alexandr Vinokourov
Squalificato dal 2007 al 2009 dopo che a un controllo al Tour de France, nel suo sangue furono rilevati due tipi differenti di globuli rossi, chiara dimostrazione di una trasfusione omologa da donatore compatibile, pratica questa, vietata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*